Enzo Boffoli confermato Segretario Generale Regionale Uiltrasporti Puglia“Subito al lavoro, nel segno della continuità”

Condividi subito la notizia

Enzo Boffoli è stato confermato, per la terza volta consecutiva, Segretario Generale Regionale della Uiltrasporti di Puglia. Il sindacalista è stato rieletto con la votazione unanime dei 120 delegati provenienti da tutte le provincie pugliesi: «Dopo lo stop pandemico – ha commentato – ripartiamo con più forza e vigore per ridare dignità al Paese e ai lavoratori. Nei prossimi quattro anni punteremo a rinnovare i contratti collettivi, recuperare il gap con gli altri Paesi europei in fatto di retribuzione, colmare e tenere a bada l’inflazione. Bisogna garantire la tenuta occupazionale e ottenere regole di mercato uguali per tutti» ha concluso Boffoli.

Durante l’XI Congresso regionale del Sindacato dei lavoratori dei trasporti e servizi della Uil, tenutosi oggi a Villa Morisco (Bari-S.Spirito), sono stati eletti anche i componenti della segreteria regionale. Si tratta di: Fabio Lisco, Giuseppe Raguseo, Cosimo Greco e Luisa Rafaschieri. I quattro sindacalisti affiancheranno il segretario nelle attività sindacali, politiche e organizzative della Uiltrasporti in Puglia.

Il neo segretario, nel suo intervento, ha richiamato all’unità sindacale, soprattutto in un periodo storico stravolto prima dalla pandemia e poi dalla guerra. Nella relazione di Boffoli c’è stato spazio per molte situazioni: dal trasporto pubblico locale a quello aereo e ferroviario, dal settore marittimo ai porti e ai servizi ambientali, per finire alla logistica, al trasporto merci e alla cooperazione. Non sono mancati i riferimenti ai salari, all’occupazione e alla produzione.

Presente al Congresso il Segretario Generale Nazionale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi, che ha sottolineato l’importanza del PNRR e dei fondi complementari «per avviare quel processo di sviluppo necessario al nostro Paese e accorciare finalmente le distanze tra Nord e Sud. Ora – ha aggiunto Tarlazzi – c’è bisogno della collaborazione di tutti i soggetti coinvolti per non sprecare questa imperdibile occasione. Dobbiamo puntare ad uno sviluppo che faccia leva sulla transizione ecologica e in questo contesto i trasporti giocheranno un ruolo decisivo, ma su questo obiettivo pesa il grande limite imposto dal Titolo V della Costituzione. Dobbiamo arrivare al superamento di questa impostazione per mettere fine alla logica dei campanili che troppo spesso hanno frenato la crescita economica del nostro Paese» ha concluso Tarlazzi.

Tra gli altri ospiti hanno preso parte anche Anita Maurodinoia (assessore regionale all’Infrastruttura e alla mobilità sostenibile), Giuseppe Falbo (direttore regionale Trenitalia Business), Giuseppe Vinella (presidente Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori), Matteo Colamussi (presidente regionale Associazione Trasporti), Franco Busto (Segretario Generale Uil Puglia) e il prof. Ugo Patroni Griffi (presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale).

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*