DOMENICA 1 MAGGIO FESTA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE A PISTICCI

Condividi subito la notizia

di Michele Selvaggi

PISTICCI. La Parrocchia San Pietro e Paolo della nostra città,  guidata dal Parroco don Rosario Manco, omaggia,  domenica 1 maggio, l’arrivo della statua della Madonna delle Grazie  della omonima chiesetta  nella Valle del Cavone a circa un paio di chilometri dall’abitato di Pisticci. E’ il rito primaverile che la nostra città riserva alla  miracolosa  immagine  della  Madonna che si festeggia in modo solenne il 21 novembre di ogni anno.  Questo il programma, esclusivamente religioso, semplice ma significativo,   messo a punto dalla Parrocchia: ore 9,oo Santa Messa nella Cappella di San Rocco  a Corso Margherita.  Ore 11,00 Santa Messa  in Chiesa Madre; ore 17,00, traslazione  della sacra immagine della Madonna , in macchina , dalla cappella a Lei dedicata  nella Valle del Cavone, fino  alla piazzetta del Calcetto nel rione Croci. Alle ore 17,30  si procederà  alla solenne processione dalla  piazzetta del Calcetto fino alla Chiesa Madre, percorrendo le strade principali della città.  Al suo arrivo in Terravecchia, intorno alle ore 19,00, celebrazione della Santa Messa  officiata dal Parroco don Manco. Alle ore 20,00 la sacra immagine, sempre in processione, verrà  traslata nella  Cappella di San Rocco dove resterà  esposta per tutto il mese di Maggio e dove i fedeli potranno visitarla e adorarla. Al termine del mese di Maggio, la statua sarà riaccompagnata nella sua sede naturale  della cappella  della valle. Per la storia, vogliamo ricordare che la cappella  di Santa Maria delle Grazie, solo da qualche anno restaurata, nei primi anni dell’800, fu distrutta dalle frane frequenti in tutto il versante collinare. La stessa fu ricostruita intorno al 1820. Il suo interno successivamente  fu  decorato  dall’artista  pomaricano “ l’Architetto di Casa Reale”, Francesco Antonio Selvaggi, che all’epoca operò con successo, anche nei palazzi Reali di Napoli e Reggia di Caserta,  espressamente chiamato dal Re Ferdinando II° di Borbone. Lo stesso artista, tra l’altro, ha lasciato la sua impronta operando anche nella nostra città Pisticci, dove ha realizzato la bella e ammirata   torre dell’orologio di Piazza San Rocco. 

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*