Giornata della Terra, Domani il CCRR in un incontro sul tema del riciclo del cellulare all’Acchiappalibri.

Condividi subito la notizia

Domani il CCRR in un incontro sul tema del riciclo del cellulare all’Acchiappalibri
In occasione della Giornata della Terra, in programma venerdì 22 aprile, nel giardino della
biblioteca Acchiappalibri di Lecce (viale Foscolo, 31), dalle ore 17.15, si terrà un incontro di
approfondimento sulla sostenibilità ambientale con un focus sul riciclo del cellulare che non si usa
più con il coinvolgimento del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze.
Promossa dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce in collaborazione con
l’associazione ambientalista Jane Goodall Institute Italia, l’iniziativa “La nostra Terra: se fa bene
a lei, fa bene a noi. Una giornata per riflettere sulla sostenibilità del nostro pianeta: riciclare i
cellulari in disuso” è la prosecuzione del progetto “Ricicla il tuo cellulare. Con un piccolo gesto
fai la differenza: per l’uomo, gli animali e l’ambiente”, avviato in forma pilota in alcune scuole del
Comune e adesso esteso a tutti gli istituti di scuola primaria e scuola secondaria di primo grado
presenti in città.
All’incontro – che prevede una conversazione fra i giovani consiglieri comunali dei ragazzi e delle
ragazze e gli esperti del Jane Goodall Institute – interverranno il sindaco di Lecce Carlo
Salvemini, l’assessora alla Pubblica Istruzione Fabiana Cicirillo, la presidente di Jane Goodall
Institute Italia Daniela De Donno e la coordinatrice del progetto “Ricicla il tuo cellulare”
Caterina Rossi.
Il riciclo del cellulare riassume in sé tutti i passaggi fondamentali per la formazione nel bambino-
ragazzo di una coscienza ecologista, di un avvio ad una modalità di vita sostenibile che porti a
scelte consapevoli, in campo sociale, l’adulto ed il cittadino del domani.
Dunque, l’impegno nel ridurre e diversificare la raccolta dei propri rifiuti, in questo caso il
cellulare con tutte le sue componenti, porta a molteplici benefici a livello personale, ambientale,
economico, sociale.
«Il cellulare per i bambini e i ragazzi di oggi – dichiara l’assessora Cicirillo – è una presenza
costante e scontata, un fedele compagno, che però, come tutti gli elettrodomestici, è soggetto a
usura e, anche per ragioni legate allo sviluppo tecnologico e – diciamolo – alla moda, viene
cambiato spesso. È importante, quindi, che siano loro a porsi il problema del riciclo, a essere
sensibilizzati su come smaltire questi oggetti, a sapere come tutelare questo pianeta Terra di cui
devono sentirsi responsabili. Sono contenta che i testimonial di questa iniziativa, che poi si
faranno portavoce delle azioni corrette da attuare, siano i ragazzi e le ragazze del nostro appena
insediato Consiglio Comunale perchè questi sono i messaggi giusti da veicolare. Ringrazio il Jane
Goodall Institute Italia per averci affiancati in questo progetto».

L’Ufficio Stampa

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*