Sasso di castalda (potenza) 22 aprile il capoalvoro di wajda il ritratto negato ad ARCIPELAGO …IL CINEMA ALTR

Condividi subito la notizia

SASSO DI CASTALDA – 22 APRILE PALAZZO DE LUCA ORE 20.00 PER LA PRIMA EDIZIONE DELLA RASSEGNA “ARCIPELAGO…IL CINEMA-ALTRO” PROIEZIONE DELL’ULTIMO CAPOLAVORO DEL REGISTA POLACCO ANDRZEJ WAJDA “IL RITRATTO NEGATO” (2016)

SASSO DI CASTALDA – Per le visioni della prima edizione della rassegna “Arcipelago…Il cinema-altro”,  il 22 aprile (Palazzo De Luca, ore 20.00) viene proiettato “Il ritratto nascosto” (2016), l’ultimo capolavoro girato dal maestro polacco Andrzej Wajda (1926-2016). Il film è la parabola affascinante e drammatica sul pittore avanguardista di origini russe Wladislaw Strzeminski (1893 – 1952) che venne perseguitato dalla nomenclatura polacca nel tentativo di affermare la sua arte astratta (in contrasto con la sintassi pittorica del realismo socialista) e l’utopia dell’uomo nuovo che può imporsi  solo “combinando una radicale trasformazione sociale con una sperimentazione estetica-formale”. Il film di Wajda è il racconto sì della vita di Strzeminski (un eccezionale Boguslaw Linda), ma anche dell’ estrema difesa dei suoi ideali di libertà e della battaglia per un’arte che rigeneri l’umanità. Secondo il pensiero di  Strzeminski (e della moglie, la scultrice Katarzina Kobro) l’immaginario creativo non può esimersi da una funzione politica, né sottrarsi dal prospettare un’idea di futuro. Un’idea di futuro  cui tutto il cinema di Wajda ha cercato di proporre,  interrogando la storia e non solo rappresentandola. Della rassegna  “Arcipelago…Il cinema-altro “il sindaco di Sasso di Castalda,  Rocchino Nardo,  dice: <<E’ importante portare il grande cinema di ogni tempo e la cinematografia d’autore come quella di Andrzej Wajda nelle piccole realtà di provincia come quelle lucane perché può essere un espediente per  affermare una propria diversità, unicità rispetto ai grandi centri dove film come quelli che stiamo proponendo   spesso hanno difficoltà a passare su uno schermo>>. Cura la rassegna il cinecronista Mimmo Mastrangelo.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*