Apt, la Basilicata alla Bit: riscontri positivi

Condividi subito la notizia

Ieri ultima giornata di incontri alla Bit di Milano, una edizione molto speciale.

 “E’ stata un’edizione importante – afferma il direttore generale dell’Apt Basilicata, Antonio Nicoletti, perché ha di fatto riaperto l’industria della vacanza dopo il lungo periodo di crisi dovuta alla pandemia. Sono soddisfatto innanzitutto per la cooperazione delle istituzioni. Noi, con la guida della Presidenza regionale e con il sostegno della Direzione politiche di sviluppo e della Direzione Ambiente, rispettivamente con il Programma “Parti Basilicata” e il programma “Ambiente Basilicata” – due iniziative nate durante la pandemia per supportare il rilancio del settore turistico – abbiamo potuto rappresentare in modo ampio e autorevole l’offerta turistica lucana, sia in termini di spazi e allestimenti, sia in termini di contenuti. Dentro il nostro stand, grazie alla cooperazione con i comuni di Matera, Maratea e Potenza e con il flag “Coast to Coast” abbiamo allestito un’esperienza di visita che è un’anteprima di quello che si può vivere nella nostra regione, dal food alle experience. E poi abbiamo organizzato una serie di conferenze stampa che hanno avuto notevole riscontro come quella sul turismo delle passioni, con il prezioso intervento del prof. Raffaele Morelli (disponibile sulla pagina Fb Basilicata Turistica). Passioni che sono state raccontate anche dai Gal “Start 2020” e “Cittadella del sapere” che hanno descritto le opportunità presenti in Basilicata per il mondo del cinema. Insomma, siamo molto soddisfatti del risultato e sono fiducioso che con la ripresa dei viaggi, anche i numeri potranno darci ragione”.

Martedì, intanto, la Basilicata è stata protagonista di numerose conferenze che hanno trovato un grande interesse da parte di operatori e giornalisti. Nella mattinata tutto il vertice di Gal Start 2020, dal presidente Leonardo Braico, al vice presidente Nicola Caruso, al direttore, Nicola Raucci, ha presentato le principali iniziative sotto il tema “Ciak Basilicata: Terra e Cinema on the road”. In particolare è stato presentato in anteprima nazionale un video sui luoghi del Gal con due “guide” speciali come Dino Paradiso e Antonio Andrisani.

Subito dopo è stato presentato l’Oscar Italiano del cicloturismo che si terrà a Matera dal 2 al 4 giugno e che vedrà la presenza, fra gli altri, di una ventina di giornalisti della stampa nazionale e internazionale. All’incontro, presentato da Peppone Calabrese e Ludovica Casellati, hanno partecipato il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese e il sindaco di Matera, Domenico Bennardi.

 “L’Italia – ha detto Garavaglia – ha tutte le possibilità di raddoppiare il fatturato indotto dal cicloturismo, ora a oltre 4 mld di euro, e avvicinarsi al fatturato dei paesi europei. Tutto è già pronto per ricevere i cicloturisti: abbiamo i percorsi, le strutture ricettive e le migliori attrazioni culturali e naturali. Ora si tratta di pianificare gli interventi e di organizzare l’offerta, mettendo insieme tutto ciò che può essere utile al cicloturista, italiano e straniero. E ovviamente si deve comunicare: da parte nostra possiamo offrire la cornice, l’hub digitale di italia.it e accogliere i contenuti che arriveranno dagli operatori del cicloturismo.”

La scelta è caduta su Matera perché nel 2021, su iniziativa APT, la Basilicata ha vinto la menzione speciale di Legambiente per la ciclovia da Matera alle Dolomiti Lucane, un percorso che dalla Città dei Sassi, patrimonio UNESCO e Capitale Europea della cultura 2019, attraversa il parco della Murgia Materana e raggiunge le Piccole Dolomiti Lucane passando per il parco di Gallipoli Cognato.

“La Basilicata – ha detto Bardi – è felice di ospitare un evento nazionale in grado di sposare la promozione del territorio con la sostenibilità ambientale. La nostra è una regione immersa nel verde con paesaggi suggestivi e incontaminati da scoprire a piedi o sulle due ruote per gustare i suoi profumi, i suoi suoni, e vivere un’esperienza unica. Anche per questa ragione abbiamo deciso con l’Apt di promuovere i nostri itinerari cicloturistici attraverso la app “Basilicata free to move” che consente di vivere pienamente la nostra natura e il nostro ricco patrimonio culturale”.

Nel pomeriggio, alla presenza di tanti giornalisti e operatori, il direttore generale dell’Apt, Antonio Nicoletti, ha presentato “Le novità dell’offerta turistica della Basilicata” mostrando le peculiarità del ricco mosaico di bellezze paesaggistiche e naturali della Basilicata, e le diverse attività che si possono praticare all’aria aperta, nei boschi, lungo i fiumi, o sulle spiagge dello Jonio e del Tirreno. Nicoletti, nella sua articolata panoramica non ha mancato di evidenziare le qualità non solo della regina del turismo lucano, Matera, ma anche delle aree interne della regione dove è possibile scoprire un immenso patrimonio culturale, storico e paesaggistico, dalla rete dei musei alle attività adrenaliniche.

All’incontro sono intervenuti anche il sindaco di Matera, Domenico Bennardi, il presidente della Provincia, Piero Marrese e l’assessora Stefania D’Ottavio del Comune di Potenza.

“L’idea su cui stiamo lavorando – ha detto Bennardi – è quella di rendere protagonisti dell’accoglienza tutti, anche i bambini, si è concretizzata, per esempio, nella nostra guida DIVERTIMAPPA per famiglie, scritta dai bambini delle nostre scuole, che hanno disegnato percorsi di visita per i loro coetanei, o con la guida della PIMPA, realizzata con la Panini Ed., LA PIMPA VA A MATERA, ormai di imminente pubblicazione, che apre la storia e le tradizioni della città allo sguardo dei più piccoli, anche a livello internazionale, ed è diventata un’idea concreta con la web APP Matera Welcome con cui il visitatore, come con un taccuino o un diario di viaggio, può disegnare la sua esperienza turistica interagendo con la città, prendendo nota dei luoghi da vedere e immergendosi nei servizi offerti a seconda di dove si trova”

D’Ottavio ha spiegato come Potenza “si candidi a essere la ‘Porta dell’Appennino’, per esempio attraverso il suo straordinario bosco, andando a definire una serie di attività, dalle escursioni in bici a un turismo che fa della verticalità dei siti una sua felice prerogativa. Una città che da una rete museale incastonata tra i gioielli contenuti in quello archeologico nazionale ‘Dino Adamesteanu’ e in quello Diocesano, si apre fino a candidarsi come ‘smartworking place’, location ideale per le nuove forme di lavoro”.

La giornata si è conclusa con l’incontro “Nuove formule di sostegno all’ingresso del territorio della Basilicata nei circuiti turistici nazionali ed internazionali” Promozione dell’area Sud ed in particolare di Maratea. Produzioni cinematografiche e televisive, eventi,alta velocità. Sono intervenuti, con la moderazione di Barbara Tarricone Hamilton, giornalista Sky: Franco Muscolino, Presidente Gal, Beatrice Bulgari, Presidente della Fondazione In Between Art Film, Daniele Stoppelli, Sindaco di Maratea, Antonella Caramia, Presidente Associazione Cinema Mediterraneo, Simone Giacomini, Amministratore unico Stardust, Maria Pia Ammirati, Direttore Rai Fiction.

  • Nicoletti con il ministro Garavaglia Copia - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
  • bit4 Copia Copia - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
  • bit5 - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
  • bit3 Copia - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
  • bit1 - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
  • bit2 - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata

.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*