Presentazione progetto Extra Moenia c/o Magazzini Sociali (Potenza, 11 aprile)

Condividi subito la notizia

Presentazione del progetto “Extra Moenia” da Io Potentino Magazzini Sociali
L’11 aprile il lancio dell’iniziativa promossa da Compagnia Teatrale Petra con la Casa
Circondariale di Potenza, che si apre alla partecipazione di cittadini, studenti e associazioni
POTENZA – “Extra Moenia – Spazio di connessione territoriale” è uno dei progetti vincitori
dell’avviso pubblico Creative Living Lab – 3 edizione, promosso dalla Direzione Generale Creatività
Contemporanea del Ministero della Cultura, che la Compagnia teatrale Petra sta realizzando
presso la Casa Circondariale di Potenza. Lunedì 11 aprile 2022, a partire dalle ore 17, sarà
presentato presso Io Potentino – Magazzini Sociali, in via Grippo, 10 a Potenza, in un incontro
aperto a cittadini, studenti e associazioni interessati ad aderire ai laboratori di comunità in
partenza a fine aprile. Prevista la presenza di tutti i partner di progetto, compresi referenti per la
Casa Circondariale e per il Comune di Potenza.
“Extra Moenia – Spazio di connessione territoriale” è un progetto ideato da Compagnia teatrale
Petra di Satriano di Lucania con la collaborazione della Direzione della Casa Circondariale “Antonio
Santoro” di Potenza e di Officine Officinali APS e con il sostegno del Comune di Potenza.
L’obiettivo del progetto è un intervento di riqualificazione di un’area verde di circa 800 mq,
presente nel perimetro della Casa Circondariale di Potenza, a ridosso del quartiere limitrofo di
Rione Betlemme. Attraverso un processo di creazione partecipata con i cittadini, uno spazio
urbano non utilizzato sarà trasformato in un luogo di idee, dove nuove azioni potranno prendere
forma.
I protagonisti di “Extra Moenia” saranno i detenuti della Casa Circondariale, l’intera comunità della
città di Potenza, in particolare quella del Rione Betlemme, secondo l’idea di “rigenerazione di
comunità” che la Compagnia teatrale Petra porta avanti da anni. Il progetto vedrà una
inaugurazione il 26 aprile e nelle settimane successive lo svolgimento delle attività condotte da
mediatori culturali e operatori della Casa Circondariale di Potenza, presso gli spazi dell’ex
Biblioteca Provinciale in via Maestri del Lavoro, per concludersi il 16 giugno con una festa aperta a
tutta la cittadinanza nello spazio rigenerato.
Nella prima fase di creazione, i laboratori di comunità (26 aprile-14 maggio) con la formatrice
teatrale Antonella Iallorenzi e il tecnologo alimentare Daniele Gioia serviranno a stimolare la
creatività attraverso il linguaggio teatrale e l’analisi dell’economia circolare e il riciclo delle
materie, con l’obiettivo di individuare necessità e bisogni dei fruitori ultimi dell’area oggetto
dell’intervento e la sua destinazione d’uso.
Nei successivi workshop di comunità (16-27 maggio), coordinati dagli architetti progettisti Giorgia
Botonico e Lia Teresa Zanda e dall’illuminotecnico e scenotecnico teatrale Angelo Piccinni, si
passerà alla progettazione partecipata dello spazio e ai suoi componenti di arredo, che saranno
pensati per recuperare elementi di scarto e inutilizzati in possesso della Casa Circondariale.
Durante la fase di autocostruzione (30 maggio-15 giugno) gli schizzi e i disegni prodotti nel
workshop di comunità verranno trasformati in manufatti e collocati nello spazio, in un momento di
interazione sociale e sperimentazione di nuove forme collaborative e di fruizioni innovative dello
spazio.

L’appuntamento dell’11 aprile è stato anticipato da un altro incontro, avvenuto lo scorso 18
marzo, nel quale il progetto è stato presentato agli studenti del Liceo Gropius – Indirizzo
architettura e ambiente, con i mediatori culturali del progetto: Antonella Iallorenzi, Lia Zanda,
Giorgia Botonico e per la Casa Circondariale Giuseppe Palo, funzionario di staff del Provveditore di
Puglia e Basilicata, e Sonia Crovatto, responsabile dell’area trattamentale.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*