GIORNATE FAI DI PRIMAVERA A PISTICCI PROMOSSI EVENTI A TERRAVECCHIA DIRUPOO E VALLE DEL CAVONE

Condividi subito la notizia

di MICHELE SELVAGGI

Sabato 26 e domenica 27 marzo, sono tornate  le giornate FAI di primavera, il più importante  evento di   piazza  dedicato al patrimonio culturale  e paesaggistico del nostro paese. Oltre 700 luoghi  in 400 città visitabili  a contributo libero  e nel pieno rispetto  delle norme sanitarie in vigore, grazie anche all’impegno di  volontari di 350 delegazioni  e gruppi FAI attivi in tutte le regioni. Come negli anni scorsi, la nostra città non ha mancato di essere presente  all’evento promosso dalla Delegazione Fai della Costa Ionica, guidata dall’Architetto Franca Digiorgio, che coordina 12 comuni della fascia ionica, tra cui Pisticci. Proprio nella nostra città, erano stati promossi due eventi  che interessavano altrettanti tra i più antichi e storici rioni della nostra  città, la Terravecchia e il Dirupo, con passeggiata lungo le antiche ma sempre belle strade e vicoli che li caratterizzano. L’evento è stato curato  dagli apprendisti  Ciceroni  delle Classi FAI  “II° A  e II° B” del glorioso Liceo  Classico  IIS “Giustino Fortunato”, coordinato dai docenti Professoresse Grazia Panetta e Laura Capistrano. In particolare il percorso aveva previsto  il ritrovo  nella panoramica e spaziosa  Piazza XI Febbraio  di Terravecchia, su cui si affaccia l’imponente struttura della Chiesa Madre costruita nel  1542. Il percorso poi  si  snodava tra antiche testimonianze del rione come il Palazzo De Franchi, la cappella dell’Annunziata, da sempre curata dalla famiglia Spani, i resti del Castello normanno degli Acerra, per concludersi  nel sottostante rione Dirupo  con la visita alla Chiesa della Immacolata Concezione, sigillo di un  labirinto di vie quasi mai piane , costeggiati da bianchi filari di case con copertura  a “lammia”. Interessante anche la passeggiata  proposta dai Volontari del FAI  che, oltre alla  visita alla Chiesa della Madonna  delle Grazie ( i cui preziosi interni, ricordiamo, tanti anni fa, furono realizzati dall’artista Francesco Antonio Selvaggi di Pomarico  che successivamente realizzò anche la torre dell’orologio di piazza S.Rocco  a Pisticci ) avevano programmato  una passeggiata  lungo la strada  che si snoda verso la Valle del Cavone, da cui è stato possibile ammirare anche l’abitato di Pisticci. Bilancio più che positivo  per un evento molto atteso e sempre più importante,  che ha registrato  grande affluenza di visitatori  che hanno avuto modo di apprezzare le bellezze architettoniche , urbanistiche e paesaggistiche  di parte del nostro territorio, grazie alle giornate  FAI  che proprio quest’anno compiono “ trenta primavere” . Da parte degli organizzatori, il dovuto ringraziamento, per il patrocinio offerto dall’Amministrazione  Comunale guidata dal sindaco Domenico Albano,  all’Arcidiocesi di Matera Irsina  e al Parroco di S.Pietro e Paolo don Rosario Manco, per il suo impegno e costante disponibilità.

IMG 20220324 WA0002 - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*