Expo Dubai, dall’osservazione satellitare la tutela dalle risorse

Condividi subito la notizia

Colangelo (Cluster Aerospazio): Dubai importante vetrina per attivare sinergie internazionali

La tutela dell’acqua passa anche dallo spazio.

Grazie alle tecnologie utilizzate nell’osservazione satellitare, sempre più innovative e di precisione, è oggi possibile un monitoraggio attento e minuzioso della terra, utile sia nel campo dell’agricoltura che nella tutela delle risorse idriche.

L’acqua è il tema centrale dell’evento organizzato dalla Regione Basilicata all’Expo Dubai: l’esposizione in corso nella città degli Emirati Arabi Uniti che vedrà la Basilicata protagonista il 24 marzo. La Regione sarà rappresentata dai cinque Cluster tecnologici che, con il supporto di Sviluppo Basilicata e Apt, incontreranno studiosi, imprese e operatori internazionali, per presentare e confrontare le tematiche progettuali relative alle tematiche della gestione dell’acqua e degli obiettivi Onu 2030.

“La fiera internazionale di Dubai – ha detto il presidente del Cluster Aerospazio, Antonio Colangelo – rappresenta una importantissima vetrina per trasferire conoscenze e attivare sinergie. Grazie allo scambio di conoscenze tra industrie e mondo della ricerca, abbiamo sviluppato applicazioni che derivano dalle tecnologie utilizzate nell’osservazione satellitare e che oggi risultano rilevanti anche per il controllo e la tutela dell’ambiente, per l’agricoltura e le risorse idriche. Grazie a queste tecnologie, utilizzate dai velivoli che orbitano per la rilevazione del territorio, è possibile rilevare eventuali anomalie e prevenire disastri ambientali. Dall’evento di Dubai – ha concluso Colangelo – auspichiamo l’attivazione di nuove e forti sinergie”.

Il cluster Aerospazio, nato in attuazione di quanto previsto dalla Smart Specialization Strategy (S3) della Regione Basilicata assolve alla mission principale di rafforzare, attraverso un’azione di coordinamento, tutti i soggetti interessati: poli di ricerca (presso l’Università degli Studi della Basilicata, l’ area della ricerca Cnr di Potenza, Enea, Distretto Tecnologico/Consorzio Tern e il Centro di Geodesia Spaziale dell’Agenzia Spaziale Italiana), insediamenti industriali di grandi players internazionali e la rete articolata e diffusa di PMI impegnata nel comparto dell’Osservazione della Terra presenti sul territorio regionale.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*