IL VIOLONCELLISTA MATERANO CLEMENTE ZINGARIELLO IN CPONCERTO A MONACO

Condividi subito la notizia

Un grande esordio in Germania per il violoncellista 17enne materano Clemente Zingariello. Il giovane e talentuoso musicista, infatti, suonerà il 19 marzo alle 19 nella magnifica Herkulessaal Der Residenz di Monaco, (una delle più importanti e rappresentative sale da concerto della città) diretto dal maestro Michele Carulli e con la Symponieorchester Wilde Gungl della città.
L’esibizione di Zingariello avverrà nell’ambito della rassegna “Musica sublime e virtuosa” e lo vedrà impegnato nell’esecuzione del concerto per Violoncello n.1 in la min. opera 33 del compositore francese. Il concerto a Monaco corona uno dei momenti più importanti della giovane carriera di Clemente Zingariello che già a Matera aveva affrontato il repertorio di Saint Saëns in una esibizione nell’ambito della stagione concertistica de La Camerata delle Arti, nel 2019, con lo spettacolo  “Generazioni a confronto” per la rassegna “Basilicata opere in atto”, sotto la
direzione di suo padre, il maestro Francesco Zingariello.
Figlio d’arte, mamma violinista e papà tenore, ha intrapreso lo studio del violoncello all’età di nove anni sotto la guida del Maestro Antonio Di Marzio al Conservatorio E.R. Duni di Matera. Da subito ha mostrato particolari doti tecniche e musicali che gli hanno consentito di vincere il primo premio speciale nel concorso Musica e Arte “Città di Conversano” 2014.
A 10 anni esegue la 1ª suite per violoncello solo di J.S. Bach alla Prefettura di Matera in occasione del concerto per la festa della Repubblica; nello stesso anno suona per l’inaugurazione dell’Anno Accademico del Conservatorio di Matera.
Nel 2015 si esibisce in qualità di solista alla presenza del Ministro della Pubblica Istruzione Stefania Giannini nell’Auditorium Raffaele Gervasio di Matera. Nell’estate 2016 fa parte del gruppo de “I Giovincellos”; e dei “100 Cellos”  diretti dal Maestro Giovanni Sollima al “Ravenna Festival”. Nel 2017 esegue, in qualità di solista, il concerto di Vivaldi in Sol min con l’orchestra del Conservatorio E.R.Duni di Matera.
Sempre nel 2017 primo premio nell’ambito della XVII edizione del Concorso di esecuzione musicale “Rosa Ponselle” di Matera e nel 2018, nell’ambito dello stesso concorso, è vincitore del primo premio assoluto, premio sezione archi, premio della critica, premio del pubblico, premio della stampa e premio “Rosa Ponselle”.
Sempre nel 2018 primo premio assoluto al concorso “Domenico Savino” tenutosi a Taranto e primo premio assoluto al concorso “Real Music/Luisi” nell’ambito del concorso “Gewa”. Nell’Anno Accademico 2018/19 esegue con l’orchestra del conservatorio di Matera il concerto di Haydn in Do maggiore per violoncello e orchestra a Lecce e Matera.
Nel 2019 è solista con l’orchestra ICO della Città Metropolitana di Bari con l’esecuzione del concerto per violoncello e orchestra in la minore di Saint-Sans ottenendo lusinghieri consensi di pubblico e di critica, da lì viene invitato nella stagione 2020/2021 ad eseguire le Variazioni Rococò di P.I. Caikowsky sotto la direzione di Ola Rudner, ottenendo un personale successo.
Nell’estate del 2021 esegue il concerto per violoncello e orchestra di J. Haydn con “I Musici di Parma”.
Partecipa a numerose Masterclass in violoncello e musica da camera tenute da illustri Maestri quali Giovanni Gnocchi, Enrico Bronzi, Thomas Demenga, Ulrike Hoffmann, Helmar Stiehler, Roland Baldini, Alessandro Moccia, Marco Piantoni, esibendosi con gli stessi e ottenendo lodevoli consensi.
Attualmente studia al  Conservatorio di Musica di Bolzano sotto la guida del Maestro Roberto Trainini.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*