Scuole e sport, lavori in corso a Castellaneta nella palestra PascolI

Condividi subito la notizia

Cantieri a pieno regime a Castellaneta. Dopo il blocco di due anni legato alla pandemia, l’Amministrazione comunale ha avviato una serie di lavori pubblici programmati e finanziati da tempo. Particolarmente cospicuo il capitolo legato all’edilizia scolastica, iniziando dalla messa in sicurezza e adeguamento della storica palestra della scuola “Giovanni Pascoli”.

Edificata negli anni 30 del secolo scorso, la palestra è allocata nella corte interna dell’imponente edificio scolastico. A distanza di quasi cento anni, la struttura in questi giorni sta godendo di importanti lavori che vanno a riqualificare integralmente il blocco servizi e spogliatoi, con l’eliminazione delle barriere architettoniche e nuovi percorsi. Nuovi impianti elettrici, nuova pavimentazione per l’area gioco e infine revisione degli infissi in legno, nel rispetto del vincolo storico sulla struttura, per salvaguardare prospetto e materiali originali. Completano i lavori, finanziati con circa 200.000 euro, la tinteggiatura interna e la messa in sicurezza dei cornicioni esterni.

I lavori sono stati oggetto di un sopralluogo del sindaco Giovanni Gugliotti e dell’assessore alla pubblica istruzione Anna Rita D’Ettorre.

«Sono diversi i cantieri in corso, fra cui quello della palestra Pascoli – commenta il primo cittadino Giovanni Gugliotti – una struttura sportiva strategica perché è al servizio sia della popolazione studentesca e che delle associazioni sportive locali, in particolare con le squadre giovanili. Con questi lavori, i nostri piccoli sportivi potranno fare pratica in un luogo più sicuro, accessibile e funzionale. Altri cantieri sono programmati al termine dell’anno scolastico, per evitare disagi ad alunni e al personale scolastico, e riguarderanno l’efficientamento energetico della scuola Collodi e il miglioramento degli spazi della scuola Spineto Montecamplo. Sono invece in dirittura di arrivo le procedure di gara per l’affidamento dei lavori di demolizione e ricostruzione delle scuole Surico e Parco Valentino, su cui abbiamo lavorato in questi anni, prima con la redazione dei progetti e poi con l’ottenimento dei finanziamenti».

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*