CONFLITTO UCRAINA, IL COMUNE DI GINOSA RISPONDE PRESENTE A OGNI FORMA DI RICHIESTA DI  AIUTO.

Condividi subito la notizia

Ginosa non poteva rimanere indifferente dinanzi al conflitto che sta interessando l’Ucraina, con tutto ciò che esso comporta e le ripercussioni pesantissime che stanno interessando moltissimi civili. 

Per questo, l’Amministrazione Comunale ha dato piena disponibilità anche al Prefetto di Taranto ad accogliere e a fornire ogni aiuto possibile in favore dei cittadini ucraini in fuga, al fine di assicurare soccorso ed assistenza nelle forme ufficiali che verranno comunicate.

Il Comune di Ginosa sta aderendo alla raccolta fondi autorizzata da Croce Rossa Italiana, Unicef e UNHCR, pubblicizzando il numero 45525 (chiamata da rete fissa o sms da rete mobile) a sostegno del lavoro che le principali organizzazioni umanitarie, e con loro migliaia di volontari, stanno già svolgendo ai confini dell’Ucraina. 

Grazie a questa raccolta fondi, sarà possibile garantire alle famiglie ucraine protezione, rifugi, coperte, cure mediche, acqua potabile, kit per l’igiene personale e supporto psicologico.

<<La comunità ginosina si è sempre distinta per generosità e lo sta facendo anche stavolta  – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Dania Sansolino – in queste ore, è tanta la solidarietà che le nostre comunità stanno dimostrando anche attraverso iniziative private, così come le richieste di informazioni che stanno pervenendo su come poter essere d’aiuto.

Possiamo esserlo subito e concretamente donando al 45525, unico canale ufficiale al momento.

Nessuna altra raccolta è stata autorizzata in maniera ufficiale. Se vi saranno indicazioni su cosa e come poter donare, provvederemo a comunicarle tempestivamente>>.

Il Comune di Ginosa, in collaborazione con gli Istituti Comprensivi, le Associazioni e le Parrocchie locali, organizza una Fiaccolata per la Pace. Appuntamento lunedì 7 marzo 2022 alle ore 19,00 nella centrale Piazza Marconi, dove ci sarà un momento di raccoglimento, riflessione e condivisione. Un’iniziativa simbolica e aperta a tutta la comunità.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*