San Valentino 2022: le aspettative della festa degli innamorati e iniziative innovative

Condividi subito la notizia

Si avvicina il secondo San Valentino con l’ombra del Covid, più lontana ma ancora presente che, dopo due anni di pandemia, ha anestetizzato le emozioni e congelato le relazioni. Le opzioni  per la festa degli innamorati sono tantissime come le scelte tra esperienze di una giornata intera magari immersi nella natura o all’interno di un centro benessere con tutti i confort e la più tradizionale cena al ristorante. Non ci sono dubbi: per ogni coppia esiste l’attività ideale da condividere. Questo San Valentino 2022 si carica però di nuove aspettative principalmente per lasciarsi alle spalle la brutta esperienza della pandemia che molto ha influito sulla perdita di interazione sociale e la conseguente solitudine che ha pesato (quanto la preoccupazione economica) su ansia, malessere e disagio. Per tutto questo l’attività dei ristoratori che hanno organizzato l’appuntamento della festa degli innamorati e che non vogliono prenderli solo per la “gola” è decisamente più complicata. Tra le iniziative innovative il Centro Studi Turistici Thalia ha individuato la serata “soloperamore” sotto il cielo della fattoria che dispone al Pantano di Pignola di ampi spazi e di un ambiente naturalistico particolare già di per se romantico. Rocki Colizzi con la moglie e lo staff hanno pensato innanzitutto a creare l’atmosfera dell’innamoramento: luce fioca di candele ai tavoli e schermo gigante con scene dei grandi film romantici sino a quelli più moderni, tante immagini di baci e musiche romantiche dagli anni 60 a quelle più recenti. Il tutto in un tenero benvenuto di rosso e bollicine con menù raffinato e di gusto. E senza svelare le sorprese che hanno un elemento fondamentale per la magica serata delle emozioni.

 “La mancanza di relazioni sociali è costata molto cara soprattutto alle donne e agli uomini single e non solo, che hanno di solito un numero di amicizie  intime più ampio”– affermano Massimo di Giannantonio ed Enrico Zanalda co-presidenti Società Italiana di Psichiatria (SIP) -. Secondo indagini svolte  sugli impatti negativi della quarantena, il 34% delle donne si è sentita sola durante la pandemia, mentre tra gli uomini il 23% ha sperimentato qualche volta la solitudine che è stata una costante soltanto per il 6% di loro. “A dar man forte ai risultati di queste indagini ci sono le ricerche on-line effettuate nei giorni di reclusione domiciliare – sottolineano di Giannantonio e Zanalda – i risultati delle tendenze di Google hanno rivelato che c’è stata in molti Paesi, tra cui l’Italia, un’impennata della ricerca di parole come ‘solitudine’, ‘tristezza’ e ‘preoccupazione’.

San Valentino potrebbe dunque essere un’occasione per iniziare a uscire dall’esaurimento emotivo, ‘scongelare’ le proprie emozioni e riassaporare sentimenti più intensi e veri, non solo festeggiando le coppie ma estendendo la celebrazione di Cupido a tutte le relazioni affettive condizionate e trascurate dall’isolamento. I ristoratori come Rocky ci proveranno. Ovviamente è fondamentale lasciarsi coinvolgere

fattoria - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*