Acerenza (PZ) Furto di un camion-betoniera. I Carabinieri intercettano i ladri in fuga e recuperano il mezzo.

Condividi subito la notizia

I Carabinieri della Compagnia di Acerenza, nella serata del 29 ottobre 2021, durante un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato, tra l’altro, alla prevenzione e repressione dei reati predatori ai danni dei cittadini e delle attività produttive, con particolare riguardo a quelle dislocate in aree isolate e rurali, intervenivano in contrada “Torre Nevosa”, ove i titolari di un’impresa edile avevano segnalato, chiamando al numero unico d’emergenza dei Carabinieri 112, il furto appena avvenuto di un camion-betoniera di ingente valore.
Nella circostanza, appena appresa la notizia, la Centrale Operativa dei Carabinieri di Acerenza allertava immediatamente tutte le pattuglie dislocate sul territorio, facendole convergere sulle probabili vie di fuga. Contestualmente venivano interessate anche le Compagnia Carabinieri limitrofe, in particolare Venosa (PZ) e Tricarico (MT), unitamente alle quali veniva attuato, in maniera sinergica, un imponente dispositivo di controllo su tutte le arterie principali e strade secondarie, comprese quelle dirette fuori regione.
Grazie all’imponente piano di ricerche messo in atto, in breve tempo, il camion-betoniera veniva intercettato mentre transitava sulla SS 96 nel territorio di Irsina (MT), ove era convogliata una pattuglia della locale Stazione Carabinieri. Alla vista dei Carabinieri, i malfattori abbandonavano immediatamente il mezzo sul posto e si dileguavano facendo perdere le loro tracce.
Il camion-betoniera, dopo i rilievi del caso, è stato restituito ai legittimi proprietari, che hanno potuto così tirare un sospiro di sollievo sapendo di essere ritornati di nuovo in possesso, in brevissimo tempo, di un veicolo industriale di ingente valore, indispensabile per il proseguimento dell’attività produttiva da loro gestita.
Si rinnova, ancora una volta, l’invito ai cittadini a rivolgersi immediatamente e senza indugio alle Stazioni dell’Arma distribuite capillarmente nei 100 comuni potentini o a chiamare il Numero Unico di Emergenza “112” dell’Arma, in qualsiasi situazione di bisogno o di pericolo, così da consentire di attuare tempestivamente gli interventi adeguati al caso segnalato.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*