SPOSTATO NELLA BIBLIOTECA COMUNALE IL BUSTO MARMOREO DEL MAESTRO ELEMENTARE PIETRO MARRESE

PISTICCI. Il busto marmoreo dell’esimio scrittore e maestro elementare Pietro Marrese, vissuto dal 1876 al 1918, da qualche settimana è stato spostato nella sede della Biblioteca Comunale di via Cantisano. Accolte così le due nobili iniziative, quella della famiglia di Andrea Cassano il cui padre Giuseppe già nel 1979 si era reso promotore di una raccolta di fondi tra gli ex alunni del maestro, emigrati in Canada, che dette i suoi frutti con la realizzazione di un maestoso busto marmoreo, e l’altra della signora Renata Marrese, nipote dello scomparso  e di suo figlio il dr. Antonio De Sortis.   Si è parlato tanto lo scorso anno della necessità di spostare il busto marmoreo di Pietro Marrese. Da qui le  iniziative messe in atto verso le istituzioni del posto, per trovare un nuovo, accogliente sito alla scultura, fino a poco fa allocata al piano rialzato della ex Scuola Elementare di via Cantisano, dove – ricordiamo –  l’insigne maestro prestò la sua opera di insegnante  all’inizio del secolo scorso. Ciò perché il “vecchio” sito, da poco trasformato in atrio dell’Ufficio di Polizia Urbana e quindi non più sede scolastica, aveva perso la precisa funzione sociale ed educativa per la quale  quella preziosa opera era stata  a suo tempo realizzata. Secondo i discendenti della famiglia Marrese, il migliore luogo per ospitare il busto poteva essere individuato nei locali della Biblioteca comunale, ubicata lungo la stessa via e solo a qualche decina di metri dall’ex edificio scolastico. Da parte della famiglia Cassano invece, oltre alla Biblioteca comunale, era stata data indicazione come nuova sede del busto anche quella dell’Istituto Scolastico di Via Marco Polo del rione Piro. Ora il busto del maestro Marrese è visitabile nei locali della Biblioteca Comunale, sito ritenuto più che idoneo anche dall’Amministrazione Comunale guidata da Domenico Albano, per ricordare un illustre personaggio da sempre amato e rispettato dalla nostra città, affinché non si perda mai traccia delle sue virtù. Per la storia ricordiamo che Pietro Marrese, scrittore e maestro di varie generazioni – come spiega il Prof. Coniglio nel suo recente libro “Pisticcesi Illustri”- era nato a Pisticci  l’11 luglio 1876 e dopo aver brillantemente portato  a termine gli studi  Magistrali, partecipò al Concorso per le scuole normali superiori  di Matera dove conseguì il Diploma di insegnamento, assumendo poi la prestigiosa carica di Consigliere Nazionale Unione Magistrale. Oltre alle cure amorevoli dedicate ai suoi allievi – scrive sempre Coniglio –  Pietro Marrese coltivò anche gli studi letterari  collaborando con giornali, riviste  e periodici molto prestigiosi, ottenendo consensi di critica di lettura e di pubblico”.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*