TERZA EDIZIONE PRESEPE VIVENTE. FIORE ALL’ìOCCHIELLO DEGLI EVENTI NATALIZI DI ENOTRIA FELIX

PISTICCI. E’ il vero e proprio “fiore all’occhiello”  degli spettacoli invernali messi in atto da ENOTRIA FELIX l’Associazione locale che delizia per idee e vivacizza le nostre serate ed a cui non può mancare più che doveroso tributo di riconoscenza da parte del popolo pisticcese. Ovviamente, parliamo del Presepe Vivente ormai giunto alla sua terza edizione, realizzato tra  i vicoli dell’affascinante vecchio centro storico,  eterno simbolo della nostra città, in particolare i rioni Terravecchia e Dirupo, trasformati per l’occasione, nei luoghi  della Palestina di oltre 20 secoli fa.  La  ENOTRIA, anche quest’anno  non si è risparmiata nella preparazione  e  ha voluto fare le cose in grande, per uno splendido  appuntamento, parecchio  atteso e ormai punto di riferimento importante degli eventi di fine anno,   ideato, preparato e messo in  scena  con la collaborazione e partecipazione anche di  altre associazioni locali  partner, come l’AVIS,  SLOW FOOD, il CENTRO STUDI GIMNASIUM e SPORTELLO EUROPA.  Uno scenario straordinario,   per cercare di far  rivivere attraverso una suggestiva  sensazione, tutto ciò che l’evento della Natività  è sempre in grado di offrire. Una rappresentazione itinerante, che è anche percorso enogastronomico, arte, cultura e solidarietà, ideata e  curata nei minimi particolari e  che, anche questa volta è stata in grado di raccontare  tutto  quel senso  profondo  della religiosità  popolare, ripercorrendo  le tappe  che hanno portato alla nascita di Gesù. Parliamo di  un passato antico ma sempre affascinante, pieno di  storia preziosa  che questa perfetta   organizzazione che fa capo ad  Enotria Felix, anche quest’anno è riuscita ad offrire,  con la scelta indovinata  di tantissime comparse con  indosso appropriati e  multicolori costumi  studiati a perfezione  e  che fanno  la loro bella  figura, ricambiati  dall’ apprezzamento  di migliaia di visitatori, compreso tantissima gente, da fuori venuta apposta nella nostra città  per conoscere da vicino questa grande opera di arte storico – religiosa, ed omaggiare  come si deve, un  evento  ormai  riferimento regionale del nostro  periodo natalizio. Un qualcosa che ci tocca da vicino, ci meraviglia e che non ci stancheremo mai di  elogiare.  Un lavoro particolare che questo nostro giovane  sodalizio,  pur tra (sicuramente),  immancabili  difficoltà, grazie al notevole impegno di Pietro Calandriello, Rocco Negro, Francesco Iannuzziello ( solo per citarne alcuni) , e altri naturalmente,  riesce a offrire come  spettacolo  di grandissimo spessore  artistico culturale. Inaugurato il 23 dicembre e riproposto il 26 e 28 dicembre ( gradita la visita del Presidente della Provincia Marrese), verrà replicato a  Marconia nella Villa Comunale il 6 gennaio 2022 con   “ l’adorazione dei  Re Magi “. Cogliamo l’occasione per sottolineare l’artistica originale illuminazione degli archi di via N.Franchi di Terravecchia e ricordare altre opere  presepiali  esposti  in privato e nelle chiese di Pisticci, Marconia, Tinchi e Pisticci Scalo e   l’artistico Presepe proposto dagli artisti Anna Maria Pagliei e Felterino Onorati nella sala Panetta. Sempre a proposito del Presepe Vivente, ci preme sottolineare l’apprezzatissimo, straordinario  film documentario  dell’opera, realizzato personalmente dal Presidente della Pro Loco di Marconia, Pasquale Malvasi, in omaggio all’eccellente lavoro di  Enotria Felix.  MICHELE  SELVAGGI.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*