23 dicembre 2021 Parcheggi, nuove agevolazioni e tariffe ridotte per gli abitanti del centro storico e dell’extramurale

La Giunta Comunale, con delibera n.385 del 22 dicembre 2021, ha introdotto una serie di novità in tema di mobilità. 

Le novità introdotte su proposta dell’assessore alla mobilità, contenzioso e Affari Generali, avv. Pasquale Lasorsa, sono tre.

La prima a favore dei residenti dell’extramurale e del centro storico.

Infatti, a partire dal 1° gennaio 2022 il costo, già agevolato, del primo abbonamento per la sosta nelle aree blu dell’extramurale e del parcheggio di Viale Europa passa, per i residenti ed i dimoranti abituali nel centro storico e nell’extramurale, dagli attuali € 50,00 ad € 10,00 all’anno. Si è inteso, così, premiare coloro che fanno la scelta di richiedere un solo abbonamento agevolato (sui due disponibili) per la sosta in area blu.

La seconda a favore dei residenti nell’area a ridosso del parcheggio di Viale Europa.

La proposta dell’assessore approvata dall’esecutivo fa sì che anche i residenti all’interno della zona compresa fra le vie Valle d’Itria, De Gasperi, Europa e Paolotti (zona a forte domanda di sosta) potranno, sempre dal 01.1.2022, ottenere un abbonamento agevolato (tipo F: € 100,00/anno) per utilizzare senza limiti il parcheggio di viale Europa.

La terza a favore della mobilità su moto.

Nelle politiche di mobilità urbana gli spostamenti su due ruote (anche in moto) sono certamente meno impattanti, sotto il profilo dello spazio e del traffico, rispetto all’uso dell’auto privata.

Da questa considerazione è scaturita la proposta dell’assessore Lasorsa di favorire ulteriormente chi si muove su due ruote aumentando gli stalli riservati e protetti in centro e in prossimità di scuole e luoghi di culto e rendendoli gratuiti anche ove ricadenti in aree a pagamento. 

La delibera, infatti, sancisce un vero e proprio piano per la sosta su due ruote indicando criteri stringenti per la diffusione di questo tipo di stalli dedicati attraverso la previsione – in ciascuna area di sosta a pagamento e in prossimità delle scuole e degli edifici di culto – di stalli di sosta gratuiti a loro dedicati per dimensioni e strutture (p. es. archetti dissuasori). Essi dovranno essere collocati in ciascuna area di sosta in ragione di 1 stallo per ciclomotore/motociclo ogni 5 stalli per autoveicoli e, nei parcheggi lineari a bordo strada (p. es. extramurale, C.so Messapia ecc.), non più distanti di 200 mt tra loro”.

“Con queste novità di fine anno – ha dichiarato l’assessore alla mobilità, avv. Pasquale Lasorsa – aggiungiamo ulteriori tessere al mosaico della mobilità urbana: per un verso andando incontro ad un’ampia fetta di cittadini residenti in zone ad alta densità di traffico e di sosta e, per l’altro, premiando e incentivando scelte che vanno nella direzione di ridurre la pressione del traffico sulle nostre strade. Sappiamo che i tanti lavori in corso stanno mettendo a dura prova la pazienza dei martinesi, specie se al volante, ma è altrettanto certo che per rendere la città pronta alle sfide fondamentali dei prossimi anni bisogna continuare a sostenere azioni e misure volte a favorire un diverso e migliore utilizzo delle nostre strade e dello spazio pubblico più in generale. In questo modo i sacrifici di oggi saranno ampiamente ripagati in un futuro ormai visibile”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*