Polo Bibliotecario Potenza: Resoconto conferenza stampa VRoom

Si è svolta questa mattina (21 dicembre 2021) presso la Sala Conferenze del Polo Bibliotecario di Potenza in Via Don Minozzi la conferenza stampa per l’inaugurazione di VRoom, la prima sala permanente di contenuti audiovisivi in realtà virtuale a Potenza e in tutto il centro sud.

La realtà virtuale sbarca a Potenza con una spazio permanente completamente dedicato alla VR, primo luogo di questo tipo ad essere inaugurato non solo nella città capoluogo della Basilicata ma in tutto il centro sud.

La scelta di aprire le porte del Polo Bibliotecario di Potenza alla Virtual Reality nasce dalla proficua sinergia con la media company Noeltan Film con l’obiettivo di incentivare e rafforzare la divulgazione della cultura digitale e delle nuove tecnologie legate agli audiovisivi.

La VRoom è l’area dedicata alla realtà virtuale che permetterà la visione gratuita – durante gli orari di apertura al pubblico del Polo Bibliotecario – di esperienze audiovisive immersive grazie ai visori Oculus donati per l’occasione da Noeltan Film.

Ad aprire il ciclo di contenuti VR sarà il film collettivo MaTerre VR Experience realizzato in occasione delle celebrazioni di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e co-prodotto da Rete Cinema Basilicata, Matera 2019 e Noeltan Film.

La conferenza stampa è stata coordinata dal dott. Giuseppe Vinci, Responsabile Comunicazione e Promozione del Polo Bibliotecario ed ha visto la partecipazione della d.ssa Anna Pilogallo (direttrice del Polo Bibliotecario di Potenza), Antonello Faretta (CEO Noeltan Film e curatore della Vroom), Adriana Bruno (Vice Presidente di Rete Cinema Basilicata e produttrice creativa di #MaTerre) e Luigi Catalani (responsabile servizi innovativi del Polo Bibliotecario) 

La sala amplia i servizi tradizionalmente erogati dal Polo bibliotecario – ha spiegato la direttrice del Polo bibliotecario, Anna Pilogallo dopo l’apertura della sala lettura per i più piccoli e la sala fumetti e gaming. Sarà possibile la visione di documentari e film in immersione totale. Si pensa di allargare la funzione cinematografica della sala con un protocollo di intesa con Rai Cinema che metterà a disposizione dei filmati con cadenza regolare. Anche con questa inaugurazione, continuiamo a perseguire l’obiettivo di non essere solo una biblioteca, bensì di essere sempre più un vero istituto pubblico di cultura, dove tutto è gratuito, e che possa diventare punto di riferimento per la Basilicata e per il Mezzogiorno

>>> Dichiarazione Antonello Faretta: E’ un momento storico per la città di Potenza e l’intero sud. Con la Noeltan Film abbiamo inteso donare delle attrezzature per la realtà virtuale a partire dai visori Oculus al Polo Bibliotecario di Potenza oggi a mio parere la vera punta di diamante dell’innovazione culturale di tutta la Basilicata. Questo dono vuole essere un segnale per la fruizione gratuita dei contenuti in realtà virtuale a tutta la comunità lucana e soprattutto per incentivare percorsi di educazione digitale utili a colmare il digital devide con le categorie degli svantaggiati e degli esclusi dalle pratiche digitali contemporanee. Potenza, a mio parere, da sempre luogo di innovazione tecnologica, e la nascita della VRoom proprio a Potenza muove nel solco di questa identità. L’invito che muovo al pubblico ed alla cittadinanza è di tornare a frequentare le biblioteche, i cinema e tutti quei presidi culturali oggi fortemente penalizzati dalla pandemia e dalla considerazione nel contemporaneo della cultura come bene accessorio e non fondamentale per la formazione e lo sviluppo dell’essere umano.

>>> Dichiarazione Adriana Bruno: Sono molto felice di questa giornata che segna un momento di grandissimo valore per la città di Potenza. Da oggi chiunque potrà accedere a questo spazio innovativo e fruire contenuti in virtual reality come il film collettivo MaTerre VR Experience co-prodotto da Rete Cinema Basilicata, Fondazione Matera Basilicata 2019 e Noeltan Film. MaTerre è un film collettivo in cinque episodi unico nel panorama cinematografico internazionale che fonde insieme immagini in movimento e poesia in realtà virtuale a 360 gradi. Gli episodi del film nascono dall’incontro artistico tra cinque registi e cinque poeti di area euromediterranea: Gianluca Abbate (Italia) e Eduard Escoffet (Catalogna/Spagna) per Cos endins, Domenico Brancale (Italia) e Blerina Goce (Albania) per Ate ca tu, Vito Foderà (Italia) e Yolanda Castaño (Galizia/Spagna) per Mai terra, Giuseppe Schillaci (Italia/Francia) e Aurélia Lassaque (Occitania/Francia) per Transhumance, Elena Zervopoulou (Francia/Grecia) e Nilson Muniz (Brasile/Portogallo) per BeLeaf.                             Grazie alla disponibilità del Polo Bibliotecario di Potenza oggi prende il via una programmazione importante che verrà aggiornata di volta in volta e che si aggiunge alle tante attività già in essere presso questo spazio che, senza ombra di dubbio, si pone come una vera e propria Casa della Cultura.        

Dichiarazione dei Luigi Catalani: L’apertura nella Sala Euterpe, di uno spazio permanente dedicato alla realtà virtuale, il primo in una biblioteca italiana, estende l’offerta culturale del Polo Bibliotecario di Potenza, affiancando nuovi contenuti e nuovi linguaggi a quelli già presenti. Mettendo a
disposizione gratuitamente contenuti musicali e cinematografici, graphic
novel, giochi da tavolo e contenuti in realtà virtuale, la biblioteca intende alimentare
l’immaginario di una comunità che ha un grande bisogno di spazi di
socializzazione, di intrattenimento e di confronto intergenerazionale,
alternativi alla dimensione commerciale.

Sarà possibile accedere alla VRoom e prenotare la propria postazione chiamando il centralino del Polo Bibliotecario al numero 0971 394211

Per il programma aggiornato e i prossimi appuntamenti si consiglia di far riferimento al sito web del Polo Bibliotecario ed alle pagina social del Polo e di Noeltan Film. 

Potenza 21 dicembre 2021

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*