13 dicembre Giornata Nazionale del Cieco. L’occasione per svelare il quotidiano di ciechi e ipovedenti.

Ancora una volta l’Associazione Ciechi, Ipovedenti ed Invalidi Lucani ACIIL è scesa in campo in occasione della Giornata Nazionale del Cieco promossa lo scorso 13 dicembre, giorno di Santa Lucia.

L’Associazione, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Parrocchia San Giovanni Bosco di Marconia di Pisticci ( MT ) – ai quali va il nostro più sincero ringraziamento per la sensibilità dimostrata, ha deciso anche in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo di donare visite di prevenzione oftalmologica soprattutto famiglie più in difficoltà.

Quest’anno abbiamo voluto partecipare alle celebrazioni di questa giornata. Questa è una delle tante iniziative che portiamo avanti per aiutare la cittadinanza consapevoli del delicato momento storico e sanitario che stiamo affrontando. la giornata è stata organizzata ed stata adeguata per lavorare in sicurezza.

Negli anni passati abbiamo sempre dedicato questa giornata a diffondere l’importante messaggio della prevenzione e anche quest’anno è stata lanciata questa iniziativa perchè una semplice visita può cambiare il destino di un bambino o di un adulto.

Le visite oculistiche si sono teneute Lunedi 13 Dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16 , presso Piazza Elettra a Marconia di Pisticci ( MT ), alla presenza del Dott. Rocco Quinto (ortottista ), del referente dell’ACIIL Sig. Nicola Mancuso e dell’intero staff dell’Associazione.

Nonostante il momento particolarmente difficile a causa dell’emergenza sanitaria e delle ridige temperature invernali i risultati sono stati davvero soddisfacenti: nel giro di poche ore sono stati effettuate n. 70 controlli oculistici gratuiti, e non invasivi.

È stato previsto un percorso all’interno di una struttura mobile; un intero camper appositamente attrezzato con dispositivi medico diagnostici ad alta tecnologia. Gli esami oculistici previsti sono finalizzati all’individuazione precoce delle principali malattie della retina e del nervo ottico.

L’intero percorso ha avuto una durata complessiva di 15 minuti.Per usufruire delle visite, disponibili fino a esaurimento posti, le persone interessate hanno ritirare il numero di prenotazione direttamente in loco, presso l’unità mobile.

Poi si è passati agli esami diagnostici veri e propri (da non intendersi come sostitutivi di una visita oculistica completa), mirati principalmente alla ricerca del glaucoma, della retinopatia diabetica e delle maculopatie.

L’intera popolazione di Marconia ha risposto positivamente all’iniziativa.

Una giornata di screening gratuiti per “salute dell’occhio”; L’occhio pesa lo 0,27 percento del corpo, ma riceve più dell’80 percento delle informazioni che ci giungono dall’esterno. La vista è un dono prezioso ma molte malattie e comportamenti la minacciano.

· la prevenzione e i buoni comportamenti devono iniziare molto presto;

· la vita al chiuso e l’uso dei dispositivi elettronici aumentano il rischio miopia (cresciuta a 1 giovane su 3) e affaticano l’occhio perché gli impediscono di riposare.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*