UNIACQUE SPA, 70 MILIONI DI FINANZIAMENTO CON BPER BANCA NEL RUOLO DI AGENT

UNIACQUE SPA, 70 MILIONI DI FINANZIAMENTO 

CON BPER BANCA NEL RUOLO DI AGENT

Nel pool, BNL Gruppo BNP Paribas e Crédit Agricole Italia.

Saranno dedicati alla riqualificazione finanziaria della società e agli investimenti sul territorio bergamasco, a supporto di un processo di crescita sostenibile: uso efficiente delle risorse, miglioramento dei processi produttivi e circolarità del servizio idrico.

Bergamo, 10 dicembre 2021 – Uniacque Spa ha siglato nei giorni scorsi un importante accordo di finanziamento per 70 milioni di euro con BPER Banca S.p.A nel ruolo di agent, BNL Gruppo BNP Paribas e Crédit Agricole Italia. Il finanziamento all’Azienda pubblica che gestisce il servizio idrico della città di Bergamo è un unicum nel settore delle utility per velocità di aggiudicazione della procedura, struttura del finanziamento, costituito sulla base delle necessità specifiche di Uniacque, e condizioni economiche offerte. È inoltre tra i primi in Italia per la prevista riduzione del margine offerto in caso di raggiungimento di specifici obiettivi di sostenibilità ambientali. 

Il perfezionamento di questa articolata operazione rappresenta per Uniacque Spa un tassello fondamentale nell’ambito della riqualificazione finanziaria della Società, avviata nei primi mesi del 2021, che darà impulso e ripartenza agli investimenti sul territorio e supporto a sviluppo e crescita sostenibili. Il finanziamento sosterrà gli investimenti programmati fino al 2023 e gli 88 milioni di euro complessivamente previsti nel Piano Economico Finanziario, approvato dal Consiglio di Amministrazione. In particolare, l’attuazione di diversi interventi finalizzati al raggiungimento dei Sustainable Development Goals (SDGs) delle Nazioni Unite individuati nel Report di Sostenibilità 2020 di Uniacque: uso efficiente delle risorse, miglioramento dei processi produttivi e circolarità del servizio.

Luca Gotti, Direttore Regionale Bergamo di BPER Banca, ha affermato: “Siamo particolarmente soddisfatti di aver sottoscritto questo accordo di finanziamento con Uniacque, nel ruolo di banca agent, perché contribuiamo nel supportare un’azienda chiave per la qualità dei servizi complessivi offerti al nostro territorio, con un investimento a lungo termine di grande interesse. I risvolti di sostenibilità contenuti nei progetti di rinnovamento di Uniacque conferiscono inoltre all’operazione un valore aggiunto importantissimo: la nostra banca è da sempre sensibile alle tematiche relative alla salvaguardia ambientale, supportando costantemente progetti e idee in tutto il territorio nazionale”.

Pierangelo Bertocchi, Amministratore Delegato di Uniacque Spa sottolinea con orgoglio il lavoro svolto dal management aziendale, evidenziando come l’accordo sottoscritto rappresenti il perfezionamento del primo anno di mandato del nuovo CdA e il supporto finanziario necessario allo sviluppo del piano di sostenibilità dell’azienda: “Uniacque ha scelto da tempo di integrare la sostenibilità nel suo piano industriale, facendo leva sulla teoria del valore condiviso:

il valore economico generato deve portare benefici non solo all’azienda ma anche al territorio in cui opera e soprattutto ai propri utenti, i cittadini. Una strategia, la nostra, che vuole essere attenta alle tematiche Enviromental Social Governance (ESG) e che si traduce in un impegno continuo verso l’ambiente e, soprattutto, nella valorizzazione del personale e del territorio, per continuare a portare l’acqua nelle case dei bergamaschi in modo affidabile e a prezzi accessibili. Siamo davvero soddisfatti di aver trovato in BPER Banca, BNL Gruppo BNP Paribas e Crédit Agricole Italia dei partner ideali per sviluppare il nostro progetto di crescita.”

Regina Corradini d’Arienzo, Direttore Divisione Corporate Banking BNL-BNP Paribas, ha dichiarato: “Sostenere un’azienda come Uniacque, la cui attività è dedicata alle comunità locali, significa per BNL Gruppo BNP Paribas riaffermare il valore della propria strategia di “positive banking”, che coniuga il business con la sostenibilità intesa come impegno a favore del benessere delle persone, cura per l’ambiente e attenzione a un’economia reale più sana ed equilibrata, per contribuire a un futuro migliore a beneficio soprattutto delle nuove generazioni”. 

Dello stesso avviso Marco Perocchi, Responsabile Banca d’Impresa di Crédit Agricole Italia: “La nostra partecipazione a questa iniziativa vuole testimoniare ancora una volta il ruolo centrale della sostenibilità nel nostro modello di business; con Uniacque condividiamo gli stessi valori e gli stessi obiettivi e un’attenzione particolare alle tematiche ESG, per poter generare valore economico e sociale per tutto il sistema”. 

L’operazione finanziaria ha scadenza a dicembre 2034 e prevede erogazioni dal 2021 al 2024, rimborso anticipato del finanziamento BEI acceso nel 2016, piano di 3 anni di preammortamento, 10 anni di rimborso con rate taylor made definite anno per anno nel piano economico e finanziario in base al cash flow previsto e baloon nel 2034 – ultimo anno del piano di ammortamento – ridotto nel tempo grazie agli eccessi di cassa generati dalla società a partire dal 2025. 

Questo accordo rappresenta per Uniacque un traguardo fondamentale nell’ambito della riqualificazione finanziaria iniziata nei primi mesi del 2021, che consentirà un percorso di profonda trasformazione della nostra Società, anche in termini di maggiore efficienza operativa, e che sta portando risultati straordinari in tempi rapidissimi e a una fase di miglioramento delle performance economico-finanziarie. Anche il piano operativo è stato impeccabile e frutto di un lavoro di squadra di tutto il team di consulenti nominati: in quattro mesi abbiamo predisposto la due diligence legale, tariffaria e industriale, il Piano Economico Finanziario e il term Sheet con le condizioni richieste agli istituti di credito invitati alla procedura negoziata. A ottobre abbiamo ricevuto due offerte e il pool BPER, BNL Gruppo BNP Paribas e Crèdit Agricole Italia con banca agente BPER è risultato vincitore. Grazie a questo accordo, Uniacque può proseguire il proprio piano di investimenti, migliorando ulteriormente la qualità del servizio idrico integrato”, commenta Cristian Botti, Direttore Amministrativo e finanziario di Uniacque Spa e Responsabile del procedimento. 

Lo studio legale Legance Avvocati Associati ha coordinato insieme al management di Uniacque Spa Due Diligence e assistenza legale, supportando Uniacque Spa e il pool di banche nella stesura, negoziazione e perfezionamento di tutta la documentazione finanziaria. L’Advisor industriale e tariffario Agenia ha predisposto la Due diligence tariffaria e industriale. Nell’ambito dell’operazione, Uniacque Spa è stata assistita da Mainini & Associati in qualità di financial advisor per la redazione del piano economico e finanziario.

Uniacque

UNIACQUE Spa è una società totalmente pubblica costituita il 20 marzo 2006 per la gestione in house del servizio idrico integrato sul territorio della provincia di Bergamo. Il modello di riferimento è quello di una società nella quale l’ente o gli enti pubblici soci esercitino su di essa un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi e la stessa società realizzi la parte più importante della propria attività con l’ente/enti che la controllano, nel rispetto dei principi di trasparenza, responsabilità e partecipazione. Con 423 dipendenti, 211 comuni serviti dall’acquedotto, 212 comuni serviti dalla depurazione, 192 comuni serviti dalla fognatura, Uniacque raggiunge 1 milione di abitanti. Uniacque ha adottato un modello organizzativo integrato per la qualità, l’ambiente e la sicurezza secondo le norme ISO 9001, ISO 14001, ISO 45001 e ISO/IEC 17025. 

BPER Banca

BPER Banca è la capogruppo del Gruppo BPER Banca, che raccoglie due banche territoriali (BPER Banca e Banco di Sardegna) per oltre 1.700 filiali a presidio della quasi totalità delle regioni italiane, con circa 18 mila dipendenti e oltre 4 milioni di clienti. 

Terzo Gruppo bancario in Italia per numero di sportelli, comprende, oltre agli Istituti di credito, anche numerose società prodotto e strumentali.

La struttura distributiva di BPER Banca sulla penisola comprende oggi oltre 1.400 filiali. BPER Banca opera attraverso società partecipate o joint venture in tutti i principali segmenti di mercato (corporate & investment banking, wealth management & insurance, leasing, factoring e credito al consumo) ed è in grado di offrire, grazie a una solida rete di partecipazioni e partnership, un’assistenza qualificata ai propri clienti su tutti i principali mercati internazionali.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*