Pisticci: l’amministrazione comunale su questioni Valbasento

1. La tutela di ambiente e salute al centro dell’azione amministrativa

L’Amministrazione Comunale di Pisticci, appena insediata, ha posto i temi della tutela e della salvaguardia dell’ambiente e della salute dei cittadini al centro della propria azione amministrativa. In questi giorni sono state intraprese dal Sindaco dott. Albano, di concerto con l’Assessore alla Transizione Ecologica avv. Rossana Florio, una serie di iniziative politiche ed istituzionali che riguardano l’Area Industriale della Valbasento.  Senza dimenticare che il sito produttivo rappresenta un’opportunità per il futuro socio-economico ed occupazionale del territorio, è indubbio che lo stesso  risulta notoriamente afflitto da annose e gravi problematiche di natura ambientale e sanitaria la cui risoluzione riveste carattere di assoluta priorità per l’Amministrazione Comunale.

2. Rinnovo AIA Tecnoparco Valbasento

In merito allo stato di attuazione del procedimento relativo al rinnovo dell’AIA di Tecnoparco Valbasento, in data 30 novembre 2021 il Sindaco ha inviato una nota urgente al Presidente della Regione Basilicata, all’Assessore Regionale all’Ambiente e al Presidente del Consorzio di Sviluppo Industriale della Provincia di Matera, lamentando l’inaccettabile ritardo con il quale la Regione ha agito rispetto alla richiesta di Riesame dell’AIA Tecnoparco (risalente a giugno 2016). Ampiamente scaduto il termine di 180 giorni previsto per il rilascio, non risulta ad oggi adottato alcun provvedimento o, in alternativa, nominato un commissario ad acta. Anzi, in totale dispregio di ben due deliberazioni del Consiglio Comunale di Pisticci (che si esprimevano contro la concessione dell’AIA in questione) la Regione sta, di fatto, consentendo la prosecuzione dell’attività della Tecnoparco alle medesime condizioni previste dalla “vecchia” AIA in corso di rinnovo.

Alla stregua di tali premesse, il Comune di Pisticci, ha chiesto, nel termine massimo di 30 giorni, di conoscere lo stato del procedimento in questione, le ragioni del ritardo, e, soprattutto, di provvedere con urgenza alla definizione del procedimento medesimo tenendo anche conto della posizione espressa dal Comune di Pisticci nelle delibere succitate. Riservandosi, in caso di ulteriore inerzia, di intraprendere ogni ulteriore opportuna azione.

3. Bonifica SIN

Con nota del 2 dicembre 2021, il Sindaco di Pisticci, in qualità di componente il Comitato di indirizzo della cabina di regia interistituzionale per l’attività di bonifica dei siti di interesse nazionale Tito e Valbasento (CRISIN), ha richiesto la convocazione urgente del Tavolo Tecnico relativo al Sito di Interesse Nazionale Valbasento (SIN).

Anche in questo caso, si è inteso stigmatizzare il clamoroso ritardo sulla tabella di marcia prevista (allo stato risultano impegnati sulle attività di bonifica solo il 2.87 % dei 23.473.521 stanziati). La Cabina di regia si è riunita solamente in data 3 Aprile 2014. Pertanto, da oltre 7 anni, non risulta alcuna riunione né da parte della C.R.I.S.I.N., né da parte dei vari Comitati di indirizzo, nonostante il Regolamento sul tema prevedesse riunioni periodiche. Né risulta inoltrato alla Giunta Regionale e alla Commissione Competente alcun rapporto relativo alle attività svolte da parte del Presidente CRISIN. Ciò nonostante che fosse prevista la presentazione di rapporti entro il 10 ottobre di ogni anno. 

Tale stallo determina sia il perdurare della situazione di inquinamento ambientale (con grave pericolo per la salute dei cittadini) che il rischio di incorrere nella revoca dei finanziamenti assegnati. 

Alla luce di tali  rischi, nonché per la corretta prosecuzione di tutte le attività programmate nell’intera area (tra cui la realizzazione e messa in esercizio della pista Mattei e delle altre attività ricomprese nella Zona Economica Speciale), il Comune di Pisticci ha richiesto che, con assoluta ed improcrastinabile urgenza, venga convocato un Tavolo Tecnico con la partecipazione di tutte le componenti preposte, per la definizione dello stato di attuazione dell’attività di bonifica e per stabilire un serrato cronoprogramma dei lavori residui, pena le iniziative del caso.

4. Campagna di monitoraggio delle acque del Basento

Con Delibera di Giunta n. 144 del 06.12.2021 è stato dato mandato agli uffici dell’Ente di predisporre un piano di monitoraggio delle acque del fiume Basento, per la parte ricadente nel territorio del Comune di Pisticci, a cominciare dal mese di dicembre 2021 e per tutto l’anno 2022. L’obiettivo è quello di mantenere sotto controllo lo stato e la qualità del corso d’acqua, al fine di garantire la tutela e il miglioramento dell’ambiente e la protezione della salute umana. 

5. Tavolo tecnico con gli altri comune dell’Area

L’Amministrazione ha convocato per il giorno 14 p.v. i comuni di Bernalda, Ferrandina e Pomarico al fine di condividere una strategia di azione comune atta alla tutela ambientale di tutta l’area industriale che insiste attorno al Basento.

Altre iniziative verranno poste in essere nei prossimi giorni.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*