Presentazione del libro Bolidi di Alessandro Falanga nell’ambito di Visioni Cult a Rionero in Vulture presso il centro Visioni Urbane, martedì 7 dicembre alle ore 19.00

Presentazione del libro Bolidi di Alessandro Falanga nell’ambito di Visioni Cult a Rionero in Vulture presso il centro Visioni Urbane, martedì 7 dicembre alle ore 19.00

Dieci storie tra horror e thriller. Dieci contesti apparentemente normali. E poi zombie, vampiri e bestie deformi. Ma anche situazioni al limite dell’immaginabile che si ispirano alla quotidianità della vita e a figure che fanno parte dell’esistenza di tutti: marito, moglie, figli, genitori, amici… 

I personaggi sono tutte persone normali, che conducono una vita normale in un contesto normale, molto simile alla nostra quotidianità.

Ma all’improvviso, in questa apparente normalità, si verificano delle circostanze molto particolari che conducono inevitabilmente alla rovina dei protagonisti che subiscono quasi sempre un orribile destino di morte e di sangue.

Ed il rimando è subito a quanto da due anni a questa parte stiamo vivendo. Il COVID 19 ha destabilizzato la nostra normalità. Paure e angosce hanno preso il sopravvento, proprio come accade nel libro e proprio come accade sempre quando non riusciamo a raggiungere i nostri obiettivi. Il virus come quel qualcosa di misterioso che ci impedisce di raggiungere le nostre mete e ci frappone ostacoli insuperabili contro cui lottiamo a volte inutilmente. 

Questo lo spirito della presentazione del libro “Bolidi” di Alessandro Falanga, edito da Villani Editore nel 2021. Ne parleranno con l’autore Rosanna Mecca, assessore del comune di Rionero in Vulture, Alessia Araneo, ricercatore dell’università Federico II di Napoli, Giuseppe Potenza, direttore Visioni Urbane, Fanco Villani, editore, Giovanni Razza, psicologo – psicoterapeuta. Durante la presentazione, che si terrà il 7 dicembre a partire dalle 19,00 al Centro Visioni Urbane nell’ambito della rassegna Visioni Cult, sono previsti anche degli intermezzi musicali del musicista Bruno Falanga. 

L’ingresso è gratuito, con obbligo di Green Pass.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*