PISTICCI. DAL 6 AL 12 DICEMNBRE POERSONALE DI PITTURA DI UMBERTO COLLE. SALA CONSILIARE

di MICHELE SELVAGGI

PISTICCI. Una interessante mostra di pittura si può  ammirare nella Sala Consiliare del Comune in piazza Umberto I°, da lunedì 6 dicembre a domenica 12 dicembre (dalle  ore 19). La personale dell’artista Umberto Colle di Ferrandina (che è anche poeta e scrittore) è presentata  dalla Associazione culturale locale, Bacco di Caravaggio, affermato gruppo artistico pisticcese, guidato da Teresa Santeramo, non nuovo a questo  tipo di iniziative.   Il pittore  Colle originario di Ferrandina  dove nasce nel 1938 da semplice e povera famiglia del posto. Dopo gli studi classici e di filosofia e teologia, Colle emigra in Germania  dove si adatta anche a umili lavori di fabbrica e dove fa conoscenza con il noto artista tedesco Manfred  Enniger direttore della Accademia di Belle Arti di  Stuttgart, da cui riceve anche lezioni private. La sua prima mostra di successo, sempre in Germania, nella città di Heidelberg ( 1972) e la sua prima personale, ospitata all’Istituto Italiano di Cultura di Stuttgart ( 1974) a cui seguono diverse altre  mostre in altre città tedesche. Nel 1989 grande soddisfazione per il primo posto nel prestigioso  Concorso “Gli stoccardesi dipingono Stoccarda” ( 1989). Nel 1993 crea per la organizzazione umanitaria “brot fuer die welt” ( pane per il mondo), uno speciale e ammirato drappo bandiera,  illustrando il famoso “discorso  della montagna”. Nel 2000 si cimenta in narrativa con romanzo di successo “ I Donna a ½”. Nel 2002 partecipa  alla Fiera InterArte di Bologna  e dal 2003 al 2007 lavora  alla stesura del colossal “ Prima che me ne dimentichi”. Nel 2010 pubblica una raccolta di poesie  “ Foglie Morte”, nel 2016 “Li amanti” e nel 2017 “TuttAmore”, scorrendo  Emily  Dickinson, analisi e remarque della sua opera poetica. Umberto Colle, che è il benvenuto nella nostra città, in particolare  è presentato personalmente dalla artista pisticcese Teresa Santeramo  di cui è amico da diversi anni.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*