Martina Franca: “Dalla Rivoluzione del 1799 alla Costituzione del 1820”

Sabato 4 dicembre alle 18,30 nella Sala Consiliare di Palazzo Ducale si terrà l’incontro di studio sul tema “Dalla Rivoluzione del 1799 alla Costituzione del 1820”, incentrato sui “rei di Stato” di Martina che furono condannati per aver aderito alla Repubblica Napoletana del 1799 e per l’Albero della Libertà. 

Interverranno l’Assessore alle Attività Culturali Antonio Scialpi per il saluto istituzionale, i relatori Giovanni Semeraro, autore del saggio sui “Rei di Stato a Martina nel 1799” pubblicato dalla rivista di storia Umanesimo della Pietra e Carmine Pinto, ordinario di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Salerno. Modererà i lavori Domenico Blasi direttore del Gruppo Umanesimo della Pietra. 

L’iniziativa è sostenuta dall’Assessorato alle Attività e ai Beni Culturali e al Diritto allo Studio, in collaborazione col Gruppo Umanesimo della Pietra, e costituisce la prosecuzione del percorso di approfondimento degli studi sulla Rivoluzione del 1799 e sul ruolo dei repubblicani martinesi nell’evento storico del Regno delle Due Sicilie sui quali lo studioso Semeraro ha condotto una ricerca che ha consentito una ricostruzione genealogica. Si tratta di un percorso iniziato nel 2019, in occasione dei 220 della Rivoluzione Napoletana, poi interrotto dalla pandemia, che riprende con l’incontro di sabato prossimo.

Per l’ingresso è obbligatoria la certificazione verde anti Covid.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*