LINEE OPERAIE, MERRA: CORSE PIÙ VELOCI PER LAVORATORI ARCO IONICO

L’assessore regionale ad Infrastrutture e Mobilità annuncia l’instradamento sulla Bradanica della Montalbano Jonico-San Nicola di Melfi

Importanti novità per i lavoratori del settore metalmeccanico che dal materano si dirigono ogni giorno verso le fabbriche dell’area industriale di San Nicola di Meli, in provincia di Potenza. Nell’ambito della flessibilità prevista nel nuovo contrato di servizio sottoscritto il 6 settembre, su iniziativa dell’assessore ad Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra è stata instradata sulla Bradanica la linea di Tpl operaia Montalbano Jonico-San Nicola di Melfi. “L’instradamento sulla Bradanica anziché sulla Basentana – ha sottolineato l’esponente della giunta lucana – consentirà ai lavoratori di centri come Bernalda, Pisticci o Montalbano Jonico un percorso più sicuro e con un indubbio risparmio rispetto ai tempi di percorrenza. In questo modo siamo riusciti a venire incontro – ha evidenziato Merra – alle esigenze manifestate dagli operai dell’arco ionico, nonché a scaricare ulteriormente l’arteria della Potenza-Melfi ad oggi interessata da numerosicantieri”. Allo stesso tempo, per servire “l’utenza dei comuni che finora usufruivano degli scali di Grassano e di Salandra” la Regione ha previsto l’arretramento della linea Campomaggiore-San Nicola di Melfi. “In questo modo – ha spiegato l’assessore Merra – gli operai di comuni come Garaguso, Oliveto Lucano o Calciano e Salandra, continueranno ad usufruire del servizio come sino ad oggi e storicamente garantito. Siamo convinti – ha concluso – che le modifiche renderanno più veloce e agevole il viaggio degli operai dell’arco jonico verso l’area industriale di San Nicola di Melfi; adeguare le percorrenze alle esigenze dell’utenza resta prioritario nell’ambito della stipula del nuovo contratto di servizio, che con coraggio e determinazione siamo riusciti a rinegoziare con il consorzio Cotrab”.

I

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*