I COLORI, PER IL LUCANO D’ERRICO, PARLANO DAVVERO TUTTE LE LINGUE!

“Ho rifiutato un contratto a Milano a tempo indeterminato per rientrare nella mia Basilicata”
“I colori parlano tutte le lingue” è una frase attribuita a Joseph Addison e che un giovane “hairdresser” lucano fa propria affinché si continui a parlare di inclusione, non è mai abbastanza. Ma vediamo chi è Leonardo D’Errico in questa intervista rilasciata qualche giorno fa.
Chi è Leonardo D’Errico?
Sono un giovane lucano, residente in un comune dell’entroterra Tursi, ma mi sento “cittadino del mondo per vocazione”. Ho ereditato da mio padre la passione per le acconciature, i tagli, i colori, ma non mi sono limitato solo a formarmi dal punto di vista professionale, a mio modesto avviso dietro una creazione c’è sempre un’analisi introspettiva dell’essere umano, mi piace ascoltare e rendere felice chi ho difronte.
Quali sono state le tue esperienze lavorative prima di rientrare in Basilicata?
Ho avuto l’onore di lavorare a Milano nel salone di Aldo Coppola, al quale confesso d’ispirarmi, poi al Bilionnaire nel 2015 a Porto Cervo. Attualmente mi sto specializzando in colorimetria. A Milano mi avevano proposto un contratto a tempo indeterminato, ho rifiutato perché spinto dalla voglia di tornare nella mia terra, nonostante sia a conoscenza delle criticità presenti. Credo fortemente nella Basilicata e in tutte le sue potenzialità attualmente inespresse.
Perché i “colori parlano tutte le lingue”?
I colori assumono molteplici significati, metaforicamente parlando tante emozioni e stati d’animo differenti. Paragono la società in cui vivo a un arcobaleno, dove i colori si accostano. Nonostante i colori sembrino differenti l’uno dall’altro insieme possono convivere serenamente e rendere felici tutti. Non è sufficiente parlare di inclusione e parità di genere solo in determinate giornate durante l’anno, è doveroso, da parte nostra, “praticarla ogni giorno”. Ecco, nel mio mestiere capita spesso di avere a che fare con “i colori”, non solo riferiti ai capelli. I colori possono influenzare le persone, facendo emergere sensazioni diverse, però la “lingua dei colori è universale”. Sono contrario ad ogni forma di discriminazione e di violenza, ecco perché ho deciso di impegnarmi nel sociale. Inoltre, è importante non perdere mai la stima di se stessi, siamo delle priorità, questo dico alle donne che mi raggiungono nel mio salone. Il mio auspicio è che tutti accolgano questo pensiero.
Per sapere di più su Leonardo

https://www.beautycenterderriko.com

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*