Sud. Nesci, Grandi opportunità per internazionalizzazione Pmi

“Il Sud è un serbatoio produttivo estremamente ricco e variegato che ha ampi margini di incremento in termini di competitività. Per questo stiamo mettendo in campo strumenti straordinari che apriranno grandi opportunità per l’internazionalizzazione delle imprese del Mezzogiorno. Con il Patto per l’Export voluto dal Ministro Di Maio le esportazioni di una regione come la Basilicata sono cresciute del 25%, dobbiamo proseguire lungo questa strada”.  Lo ha detto, a margine dell’incontro con i rappresentanti di Confapi e Consorzio per lo Sviluppo Provinciale di Matera, la Sottosegretaria di Stato per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci.  

“Il Pnrr ha come obiettivo trasversale la riduzione del divario territoriale, per questo abbiamo voluto assicurare almeno il 40% delle risorse al Mezzogiorno. In particolare – ha aggiunto – sono previsti ben 630 milioni di euro per le Zone economiche speciali, che rappresentano uno strumento di grande importanza strategica per il futuro del Sud e quindi del Paese. Grazie a un accordo tra il Ministero del Sud e il Ministero degli Esteri abbiamo previsto anche la promozione delle Zes a livello internazionale per attrarre investitori di altri Paesi. Inoltre a breve sarà operativo il Fondo Simest per la finanza agevolata a favore di Pmi che abbiano una sede nel Meridione con l’obiettivo di sviluppare la presenza nei mercati esteri. Vogliamo rafforzare la capacità delle piccole e medie imprese del Mezzogiorno di internazionalizzarsi con iniziative mirate, attraverso specifiche progettualità – ha concluso Nesci – che potranno trovare collocazione all’interno della programmazione dei Fondi di coesione dell’Unione Europea”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*