IL NUOVO SINDACO DI PISTICCI DOMENICO ALBANO E’ IL 20° PRIMO CITTADINO DEL DOPO GUERRA DELLA NOSTRA CITTA’

di MICHELE SELVAGGI

Domenico Albano, professionista medico,  appena eletto  sindaco di Pisticci dopo il ballottaggio con Vito Di Trani, per la storia,  è il 20° Primo cittadino del dopoguerra  della nostra città  che il lontano 2 febbraio 1947, registrò la  prima elezione libera,  post regime, eleggendo il primo sindaco in quella consultazione elettorale  amministrativa, nella persona di  Francesco Pastore che rimase in carica  per più di un anno e fino al l’ maggio 1948. Domenico Albano, ricordiamo, è entrato ufficialmente in politica amministrativa con  Forum Democratico nelle consultazioni del 2011, con la elezione a primo cittadino di Vito Di Trani che lo nominò vice sindaco, carica che Albano ha  mantenuto fino al 2016, quando venne eletta alla guida della città Viviana Verri,  primo sindaco rosa della nostra storia cittadina. Ma vogliamo ricordare che la famiglia del neo primo cittadino, già in passato ha registrato  altri impegni politici, a cominciare dal nonno Giuseppe (che, se ricordiamo bene, fu tra i primi a Pisticci, ad aderire al neo partito della Democrazia Cristiana), noto  negoziante  di generi alimentari  di piazza Sant’Antonio Abate ( Sant’Antuono) proprio dove adesso è ubicato il punto vendita  del Forno Barbalinardo. Attività che il sig. Giuseppe, gestì unitamente al figlio Gaetano che  poi, da solo, la portò  avanti fino a qualche decennio fa. Ma proprio quel Gaetano, papà del neo sindaco Domenico, nato il 19 settembre del 1917, registrò un lungo  ininterrotto serio impegno politico nelle file della stessa D.C.  in cui aveva ricoperto anche incarichi sezionali. Lo stesso, ricordiamo,  partecipò alla  consultazione amministrativa del 1 marzo 1955 e fu eletto consigliere comunale con gran suffragio di voti. Incarico che confermò, sempre nelle liste del partito di De Gasperi,  nelle amministrative del 1964 e in quelle successive del 1970. Ma Gaetano Albano, ricordiamo, aveva ricoperto anche incarichi  di assessore  nel periodo compreso tra il  30 luglio 1959 al 5 novembre 1960, sindaco Nicola Michetti, e dal 30 novembre 1974 al 15 luglio 1975, sindaco Rocco Grieco. Ma non finisce qui, perché  anche il fratello maggiore del neo sindaco Domenico, l’avvocato Giuseppe è stato parte attiva della politica della nostra città, partecipando alle consultazioni  amministrative  del 12 maggio 1985, con la sua elezione a consigliere comunale, anche lui nelle liste dell’allora Democrazia Cristiana, sindaco il compianto Giovanni Polidori, carica riconfermata il 6 maggio 1990 ( sindaco Giovanni D’Onofrio) e mantenuta fino alla elezione a primo cittadino di Nicola Cataldo ( 8 agosto 1993).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*