ASSOCIAZIONE CUOCHI ITALIANI LAVORA AL PRIMO RICETTARIO “CUCINA EUROMEDITERRANEA”

Lo staff dell’Associazione Cuochi Italiani, sotto l’attenta guida della presidente Enza Barbaro, lavora al primo ricettario della ” CUCINA EUROMEDITERRANEA “. Chef e allievi sono impegnati in attività di laboratorio con l’impiego rigoroso di prodotti alimentari di qualità. Sono state già scelte le prime tre ricette: agnello mollicato al limone, ciambotta, zeppole di ricotta. E’ la prima volta che si sperimentano piatti della cucina italiana pensati per un’utenza di Paesi esteri in modo da venire incontro a gusti e sapori diversi dai nostri, senza stravolgere il “made in Italy”.  In collaborazione con l’associazione L’Albero Verde della Vita, ci prepariamo – dice la presidente ACI Barbaro – a partecipare all’evento I Sapori del Grano – III edizione” inserita nel Festival Ceralia 2021 e premiata con la medaglia d’onore della Presidenza della Repubblica, per  venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 prossimi che si terrà a Sammichele di Bari (BA) presso il castello Caracciolo sede della civiltà contadina.  La nostra mission – aggiunge – mira all’integrazione tra i popoli, al dialogo Euromediterraneo, al miglioramento dello stile di vita delle nuove generazione partendo dall’alimentazione secondo ricette della cucina Mediterranea e quella Euromediterranea. L’attività di Palazzo Italia Bucarest – evidenzia il presidente Giovanni Baldantoni – attraverso il team dell’Associazione cuochi italiani e di Global school persegue l’ importante mission di sviluppare il dialogo tra i popoli partendo dalla cucina tradizionale dei vari Paesi Europei, ma adeguandole alle attuali esigenze, senza trascurare tipicita’ e buon gusto.

La cucina EUROMEDITERRANEA ha un unico linguaggio : salutare, equilibrata, naturale, gustosa, adeguata ai nostri tempi, permettendo di scoprire similitudini, vicinanze delle tradizioni. Corsi e laboratori sono in Corso in Romania, Bulgaria, Ungheria, Serbia.

Gli eventi come quello di Sammichele di Bari, insieme agli itinerari del gusto rappresentano un impulso per promuovere il turismo enogastronomico in Basilicata e in tutto il Sud. Inoltre sono un forte richiamato di attrazione di flussi turistici esteri.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*