“TURISMO METAPONTINO” URGE MAGGIORE ATTENZIONE

“Il Metapontino ha sempre viaggiato con le proprie gambe, non solo dal punto di vista turistico. Nonostante vi sia una ricettività di 22.000 posti letto, su 40.000 regionali, al netto di quelli presenti nelle case vacanze e private, continuiamo ad essere poco attenzionati da chi dovrebbe operare in maniera super partes, riconoscendo meriti e demeriti di chi opera sui territori, anche per quanto concerne il settore turistico è quanto dichiara Nicola Lopatriello, già sindaco di Policoro, che continua “ Sono circa un milione e mezzo i pernottamenti registrati nel Metapontino, cioè la metà di quelli dell’intera Regione Basilicata, escluse le presenze nelle seconde case. Questi sono numeri che non possiamo ignorare , invece qualcuno lo fa e mi riferisco alle dichiarazioni rilasciate dal presidente di Federalberghi Basilicata su una testata giornalistica pugliese, all’indomani di Ferragosto, che si limita a segnalare la presenza di turisti nel capoluogo di regione, Matera e nell’entroterra lucano, ignorando completamente il nostro territorio che fattura da solo circa 200 milioni di euro. Infine, sembrerebbe che la Giunta Regionale abbia approvato il progetto Parti (Piano di azione per la ripresa del turismo) con circa 4,5 milioni di euro destinati a finanziare gli operatori turistici, il progetto è stato presentato a Maratea, poi arriverà il turno del Metapontino, si spera, ma va bene così. Ecco, basteranno i 4,5 milioni di euro per l’intera regione? Oppure i milioni di euro che arriveranno con la ZES Jonica, che di Jonico ha solo il nome? Questa trovata diverte tanto quanto lo sbarco dei Greci a Senise”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*