UN PEZZO DI PISTICCI NELLA FESTA DI S.LEONE MAGNO A METAPONTO BORGO

di Michele Selvaggi

Festeggiamenti che da una quindicina di anni si  celebrano a Metaponto borgo e rappresentano  un evento importantissimo e  parecchio atteso nello scenario di quelle  festività patronali a cui  ogni anno non mancano i  Cavalieri  di Nostra Signora del Casale di Pisticci, invitati puntualmente dal clero locale, con il beneplacido  del Vescovo di Matera Monsignor Giuseppe Antonio Caiazzo, in continuità di quanto fatto in passato da Monsignor Ligorio. Il nutrito gruppo  equestre della nostra città  ormai parte  essenziale   nel rievocare un episodio storico   che vogliamo per l’occasione ricordare e che vede  il Cavalier Giuseppe Quinto nel ruolo di Attila. La storia ci riporta al V°  secolo dopo Cristo quando Roma era  gravemente minacciata  dai Barbari che a ondate superavano le Alpi e occupavano la pianura Padana. In quel tempo l’occidente era sotto la tutela  del papato che stava rafforzando  la sua triplice autorità morale , spirituale e temporale. Il Papa, di fatto divenne  il baluardo dell’Occidente  contro le orde barbariche. Fra le tribù, si affermava la supremazia degli Unni, popolo anglofano dedito alla scorribanda e alla distruzione di ogni città. Il loro re era Attila con fama di grande e spietato condottiero tanto che di lui si diceva  che dovunque il suo cavallo calpestasse il  suolo, li giammai sarebbe  mai nato un filo d’erba. E  qui entra in azione proprio il Santo Padre  che decide di affrontare  con la sola forza del crocefisso, il famigerato condottiero barbaro. L’incontro, secondo la leggenda, si concretizzò nei pressi di Verona  con il  Papa,  forte del simbolo cristiano, che riuscì a  fermare gli Unni  deviando il loro tragitto e  risparmiando Roma,  ormai da  un destino già segnato e con essa, l’occidente e la sua gloriosa cultura. Quell’uomo divenne San Leone a cui fu tributato il superlativo di Magno come i grandi condottieri pre – cristiani. Un episodio che al Borgo di Metaponto viene  puntualmente riproposto il 12 agosto di  ogni anno  durante le festività agostiane. Un evento  di grande spettacolarità  con grande partecipazione di  popolo a cui  dà il suo  fattivo apporto  il nostro gruppo pisticcese dei Cavalieri  di Santa Maria del Casale  con il suo …..Attila  ben rappresentato dal  Cavalier  Giuseppe Quinto, meglio noto come  “Richman,  a cui va riconosciuta una straordinaria figura che si intona magnificamente con lo storico personaggio che rappresenta. Onore a San Leone Magno e alla sua Metaponto quindi, ma onore anche al gruppo pisticcese guidato dal Presidente Angelo Prudente e dall’ideatore del gruppo il  dottor Alcibiade Jula, ormai parte integrante  di una festività  tra le più belle e seguite del  metapontino e  basso materano.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*