Dal 19 al 21 agosto 2021, a Pisticci, in Basilicata, la settima edizione dello Sputnik Festival

Dal 19 al 21 agosto 2021 va in orbita la settima edizione dello Sputnik Festival, kermesse annuale dedicata all’autoproduzione editoriale e della musica indipendente organizzata dall’associazione Lucana Mente Lab. 

SPUTNIK fa parte del network di autoproduzione editoriale Rete F.I.K.A. (http://www.retefika.net/). Aderiscono a Rete F.I.K.A anche: AFA – Autoproduzioni Fichissime Anderground (Milano), BORDA Fest (Lucca), Ca.Co.Fest (Bari), CRACK Festival (Roma), OLE’ di Bologna, TRAUM / A / Fest (Rimini), UE’ – Underground Eccetera (Napoli), This is not a love song, Jean Guichon editeur.

Come ogni anno, l’evento si terrà nel rione Terravecchia, centro storico di Pisticci, in provincia di Matera. Ogni giorno si alterneranno workshop, concerti e presentazioni di libri, con la presenza di più di 40 espositori  provenienti da tutta Italia. 

Ospite d’eccezione nella giornata del 19 agosto sarà Davide Toffolo, illustratore, fumettista e musicista, nonché storico front-man della band veneta dei Tre Allegri Ragazzi Morti (TARM), da lui fondata nel 1994. Tra musica e fumetto, lo spettacolo dell’artista friulano prende spunto dal libro “Come rubare un Magnus”, pubblicato per Oblomov e da lui scritto, dedicato alla storia del grande disegnatore italiano Roberto Raviola, detto Magnus, uno dei fumettisti italiani più popolari degli anni ’60 e ’70, disegnatore di personaggi come Kriminal, Satanik ed Alan Ford e poi, da autore completo, di capolavori come Lo Sconosciuto, Le femmine incantate, Necron, fino alla sfida con il più grande eroe del fumetto italiano, Tex Willer.

Altro ospite d’eccezione, presente per tutte e tre le giornate del festival, è Josephine Yole Signorelli, in arte Fumettibrutti, nuovo grande fenomeno del fumetto italiano. Autrice di “Romanzo esplicito” (Feltrinelli Comics, 2018), con il quale ha vinto il Premio Micheluzzi come migliore opera prima, e della graphic novel “P. La mia adolescenza trans” (Feltrinelli Comics, 2019), che le è valso il Premio Gran Guinigi di Lucca come migliore esordiente. Al festival presenterà “Cenerentola”, ultimo lavoro realizzato in collaborazione con Roberta Muci, in arte Joe 1, una rielaborazione scatenata e dissacrante della storica ed iconica favola, letta in chiave punk, capace anche di far riflettere sull’importanza di sfuggire ai ruoli ed alle etichette imposte dal conformismo sociale. 

E poi ancora altre presentazioni di libri come: il 21 agosto“Naked Pig” di Nessuno Niemand, prodotto da Sputnik Press, prima pubblicazione del giovane artista pugliese di stampo cyber-punk-noir; il 19 agosto “Diari di Terra” di Eva Trotta, un intenso ma delicato viaggio nella marginalità sociale delle baroccopoli pugliesi. 

Il 19 presenteremo il progetto “Ibrido Studio”, studio di produzione di corti animati che ha realizzato un book trailer del celebre fumettista lombardo Marco Galli; il 20 sarà la volta del libro di fiabe “I racconti di Baba Jaga a sua nipote” di Dino Lacanfora, musicista e scrittore di Bernalda (MT), con le illustrazioni del disegnatore Riccardo Puntillo; il 21 infine avremo come ospite il disegnatore e filosofo lucano Giuseppe Palumbo, che presenterà la sua ultima opera scritta con il collettivo “Action 30”, “Pasolini 1964 – Oltre Matera e il Mediterraneo”. 

Ci saranno attività e workshop come: il laboratorio dedicato all’animazione stop – motion, a cura di Domingo Bombini; il workshop di incisione curato da Ida Vè e Sasori Komomo, e lo “Scambio vestiti + workshop Embroidery”, in collaborazione ed a cura di Atomico fest.

Il 20 agosto si esibirà Lili Refrain, musicista, solista, compositrice e performer romana molto nota nell’ambiente underground italiano più sperimentale. Negli ultimi anni la sua attività artistica si è manifestata in tutta Italia e in Europa con moltissimi live e quattro dischi con i quali ha ricevuto eccellenti critiche di settore. 

Infine, il 21 agosto vedrà l’esibizione dell’artista jazz lucano Pippi Dimonte e del suo trio. Da sempre interessato alla contaminazione tra musica classica, jazz e world music, il contrabassista, bassista e compositore Dimonte ha lavorato con numerosi artisti suonando in festival e club di vari paesi come Germania, Cina, Svizzera, Olanda, Slovenia, Spagna, Romania, Francia, Polonia. 

Lo Sputnik Festival si svolgerà nel pieno rispetto di tutte le normative anti-Covid vigenti. In base alle nuove disposizioni di legge, per accedere allo Sputnik Festival sarà quindi obbligatorio esibire la Certificazione verde Covid-19 (Green Pass) in digitale o su carta, unitamente ad un documento d’identità.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare. 

Contatti: 

sito: www.sputnikfestival.it

fb: https://www.facebook.com/sputnikfest/

Ig: https://www.instagram.com/sputnikfestival/

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*