Si chiude oggi a Matera la tre giorni di Silent City Festival, rivoluzionario evento che fa conoscere la musica colta ai bambini fino a 12 anni Fotografie dell’evento

Il Museo Ridola trasformato in uno scrigno di musica per le famiglieSi chiude oggi a Matera la tre giorni di Silent City Festival, rivoluzionario evento che fa conoscere la musica colta ai bambini fino a 12 anni
Fotografie dell’evento
MATERA – Nei giardini della sede “Domenico Ridola” del Museo Nazionale di Matera, si chiude oggi Silent City Festival, rassegna ideata e organizzata dalla Compagnia Teatrale L’Albero e dal Basilicata Circuito Musicale. Un festival di musica colta classica e contemporanea dedicato ai bambini e alla famiglie, con passeggiate urbane, laboratori musicali ed esperienziali, spettacoli che mettono insieme tutti i linguaggi a supporto della musica: dall’opera lirica alla danza, dalla letteratura alla tecnologia. Una varietà di proposte per bambini e bambine di tutte le fasce d’età da 0 a 12 anni, ma anche workshop rivolti a genitori ed educatori.
Nel programma di giovedì 29 luglio c’è “Play with me!”, laboratorio esperienza a cura dell’Accademia degli Stracuriosi, per genitori e bambini e bambine da 6 a 10 anni, in cui esplorare l’universo musica coniugando gioco, suono e corpo: un’esperienza condivisa di edutainment per conoscersi e stimolare la creatività. Il laboratorio “Tocca come suona”, a cura di Mimma Bruna Giovinazzo, permetterà a bambini e bambine da 7 a 12 anni di costruire il proprio quaderno sonoro a partire dall’utilizzo di materiali di riciclo. Chiuderà la giornata lo spettacolo di musica e danza “Stupori”, co-prodotto da Compagnia Teatrale L’Albero e Asd Oltredanza con il flauto traverso di Davide Giove: un piccolo poema lirico fatto di musica, voce e gesto, per raccontare ai piccoli da 0 a 3 anni lo stupore della scoperta del mondo, tra melodie che spaziano dalla musica antica alle arie più famose d’opera.

La prima giornata di martedì 27 luglio è stata aperta da “Opera Silent City Experience”, a cura di Compagnia Teatrale L’Albero, passeggiata urbana per famiglie con bambini e bambine da 6 anni, per capovolgere lo sguardo sulla città attraverso un esercizio di scrittura creativa. A seguire “Note piccolissime”, laboratorio musicale per bambini e bambine da 0 a 3 anni a cura di CrescenDO di Laura Sacco, in cui bimbi e genitori hanno potuto condividere una straordinaria esperienza musicale fatta di filastrocche, canti e danze. Nel laboratorio a cura di Nicola Laterza “La mia voce fa così”, per bambini e bambine da 8 a 12 anni, si sono sperimentati i cambiamenti della voce e della produzione vocale quando la percezione uditiva è alterata artificialmente. Nel pomeriggio è andato in scena “Il Piccolo Principe”, spettacolo di teatro e musica prodotto dall’Orchestra Senzaspine di Bologna, in cui il viaggio fantastico del Piccolo Principe è diventato una fiaba musicale alla scoperta di valori come la libertà, l’amore e l’amicizia.
Tra gli appuntamenti di mercoledì 28 luglio, seconda giornata del festival, due workshop per adulti: “La musica nei libri per l’infanzia”, un viaggio alla scoperta dei suoni tra le pagine dei libri, a cura della Libreria 365 Storie, per imparare a leggere, raccontare e ascoltare, e “Leggimi tutto! Leggimi bene!”, un momento di riflessione, suggerimenti, condivisione, a cura dell’Accademia degli Stracuriosi, per confrontarsi sul tema educazione attraverso la lente dei libri per l’infanzia. Alle 18 lo spettacolo di musica e narrazione “La Regina delle Nevi”, per bambini e bambine dai 3 anni: un’operina per piano, voce e violoncello ispirata alla storia di Andersen, adattata e musicata da Matteo Manzilli.
Silent City Festival è un progetto di Compagnia Teatrale L’Albero, Basilicata Circuito Musicale e Accademia degli Stracuriosi, in collaborazione con Libreria 365 Storie, Vulcanica, Uisp Matera, Volontari Open Culture 2019, con il patrocinio di Museo Nazionale di Matera, partner tecnici Fra i Sassi Residence e Calia Italia.


Francesco MastrorizziFreelance press agent/cultural journalist

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*