GRAVE SOTTRAZIONE DI SERVIZI ALL’UFFICIO DELL’ ANAGRAFE DI PISTICCI PAESE

Sarà perché l’Amministrazione Verri non ha mai nutrito troppa simpatia per l’abitato di Pisticci paese, sarà perché, dopo cinque anni di pochezza amministrativa, sente tutto il peso dell’ineluttabile declino del pensiero politicamente debole con il quale si è illusa di governare e con cui sarà beffardamente rispedita nell’oblio dal quale impunemente è sbucata, che non passa giorno senza dover constatare alcunché di nuovo, spesso di segno negativo, come la sottrazione di servizi interessanti l’ufficio dell’Anagrafe comunale. Questo ufficio, attivo tanto a Pisticci paese, quanto a Marconia, al quale i cittadini si rivolgono per richiedere diversi documenti, stati di famiglia, certificati di residenza, carte di identità ed altro, è stato assoggettato ad una riorganizzazione che, se da un lato ha lasciato tal quale, come personale e funzioni, quello di Marconia, dall’altra, ha assoggettato quello di Pisticci paese, ad una forte riduzione di personale e funzioni, sicché, mentre coloro che abitano a Marconia, possono, ad esempio, richiedere qualsiasi documento cinque giorni su cinque, a Pisticci paese, se un Cittadino volesse richiedere la carta d’identità, potrebbe farlo solo due giorni su cinque, ovvero il martedì ed il giovedì. A Pisticci paese, i cittadini, sono figliastri?Perché si è scelta la soluzione che sottrae servizi a Pisticci paese a favore di Marconia? C’era proprio bisogno di rinverdire un dualismo territoriale mai del tutto sopito, con queste decisioni che nulla hanno a che fare con il buon senso?Questa decisione è la prova più evidente, il paradigma stesso della ignoranza, da parte degli amministratori grillini, della storia del nostro Comune che, costituito da più centri urbani, si è da sempre dovuto difendere da chi ad arte voleva dividerlo, utilizzando tecniche di governo campanilistiche che, di fatto, creavano cittadini di serie “A” e cittadini di serie “B”, soprattutto tra Marconia e Pisticci. Invitiamo pertanto il Sindaco Verri a porre in essere tutto quanto necessita affinché sia ripristinato il normale funzionamento dell’ufficio dell’anagrafe di Pisticci centro.

Francesco Di Benedetto Commissario politico cittadino di “Fratelli d’Italia”

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*