PISTICCI: AL VIA LAVORI PER LA MANUTENZIONE STRADALE DEL TERRITORIO

PISTICCI. Lo aveva anticipato lo stesso primo cittadino Viviana Verri  qualche giorno fa. Ora la notizia è ufficiale  dopo che è stata resa nota una informativa  delle ultime ore da parte dell’Amministrazione comunale. Prendono infatti, il via i lavori  di manutenzione e  riparazione della  viabilità comunale del  territorio con attività che interesseranno i principale assi  stradali cittadini e in particolare le vie San Donato, Vespucci, Giovanni Di Giulio, Cantisano, Mario Pagano, Cirillo, Farini e soprattutto Via Cammarelle  dove esistono delle criticità che già noi  in passato, avevamo più volte segnalato, attesa la presenza di  pericolose lesioni  in  modo longitudinale e trasversale che avevano determinato notevoli  abbassamenti della sede stradale. Parliamo in particolare della  zona  in curva  sottostante il  cineteatro Colosseo e prossima all’edificio  Multipiano. Le opere, come spiega il dirigente l’Ufficio Tecnico Comunale Ing. Rocco Di Leo, riguarderanno la pulizia  e manutenzione  ordinaria e straordinaria  di pozzetti e caditoie oltre  al rifacimento del manto stradale in più punti deteriorato, nonché il rifacimento e la implementazione  della segnaletica orizzontale e verticale, inclusi i diversi attraversamenti pedonali rialzati in varie parti dell’abitato. Per consentire la normale esecuzione dei lavori, presumibilmente per le prossime due  settimane,  la circolazione stradale, potrà  subire delle variazioni, ma anche limitazioni, che di volta in volta verranno segnalate alla cittadinanza mediante  installazione di segnaletica stradale. “ Questi interventi – spiega la nota diffusa dal comune  – contribuiranno a rendere più  sicura e bella la nostra città, anche in vista della  stagione estiva e delle riaperture  dopo il lockdown”.  In  particolare le manutenzioni stradali  in parola,  saranno eseguite con la tecnica dell’asfalto rigenerato. I lavori vengono eseguiti dalla impresa del posto Giuseppe D’Alessandro, per un importo  complessivo di circa 150 mila euro. Come spiegano sempre dall’area tecnica,  esistono altri progetti del genere in itinere  a cui  si darà corso il prima possibile, naturalmente dopo lo espletamento delle relative procedure. MICHELE SELVAGGI 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*