Sulle minacce di morte al sottosegretario all’Editoria, interviene il coordinatore provinciale di Fi Nicola Pagliuca.

“E’ davvero preoccupante quanto è accaduto in queste ore a Giuseppe Moles, non basta la solidarietà nei confronti dell’uomo che subisce minaccia, a questo si aggiunge il tentativo di minare la libertà di una persona che sta svolgendo una funzione di governo, e quindi che va a colpire l’intera collettività.

Bisogna affrontare il tema della legalità nel paese, in Basilicata non sottovalutare il problema e combattere le organizzazioni criminali che si mimetizzano in attività apparentemente lecite attraverso sodalizi con la criminalità organizzata. Il tema della Direzione antimafia in Basilicata è stato al centro in queste ore della Commissione parlamentare.

Denunciare tutti i comportamenti che compromettono la libertà è importante, così come restare uniti contro qualsiasi forma di violenza. Con questo spirito mi unisco alla vicinanza di Fi e delle istituzioni a Giuseppe Moles, che ha saputo subito reagire,  mentre è impegnato a dare il massimo contributo nell’editoria, un settore fondamentale per la democrazia e le libertà di tutti”.  

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*