CPT GINOSA, 1 MLN PER LA RIFUNZIONALIZZAZIONE DEGLI EX UFFICI PRETURA. SINDACO PARISI: “FINALMENTE VENGONO POTENZIATI I SERVIZI SANITARI TERRITORIALI’’

Ginosa avrà finalmente il suo presidio di sanità territoriale. Il progetto del Centro Polifunzionale Territoriale è stato finanziato per ben 1 milione di euro da parte della Regione Puglia.

Grazie a questo finanziamento, sarà possibile rifunzionalizzare la struttura, che sarà ubicata presso gli ex uffici della pretura, attraverso la creazione di un Centro Polifunzionale Territoriale che prevede forme associative da parte dei Medici di Medicina Generale, dotato di diagnostica strumentale per effettuare ecografie ed elettrocardiogrammi e un ambulatorio infermieristico. 

Inoltre, vi sarà la possibilità di spostare uffici e ambulatori del DSM (Dipartimento di Salute Mentale) tra cui il centro diurno, rafforzando i servizi per la salute mentale.

Di fatto, si andrà a potenziare l’assistenza territoriale per i cittadini, l’unica strada da seguire per evitare il sovraffollamento degli ospedali e dei pronto soccorso e per garantire i servizi essenziali a cui hanno diritto.

Si tratta di un importante traguardo dopo un iter iniziato nel 2018, a seguito di un apposito protocollo d’intesa tra ASL Taranto e Comune di Ginosa, con cui veniva data la concessione dello stabile, di proprietà comunale, in comodato d’uso gratuito all’Azienda Sanitaria Locale con l’obiettivo di rendere i servizi sanitari a portata di cittadino, partendo dal coinvolgimento dei medici di base e di professionisti.

Da qui, sono seguite diverse interlocuzioni con ASL e Regione, un Consiglio Comunale monotematico e una missiva sottoscritta assieme ai Medici di Medicina Generale di Ginosa e Marina di Ginosa. <<Un’attenzione costante affinchè il progetto del CPT trovasse concretezza e si potenziassero i servizi sanitari territoriali – spiega il Sindaco Vito Parisi – oggi, finalmente, arriva la notizia che tutti aspettavamo, frutto di questo impegno che abbiamo avuto sul tema. Ringrazio la Giunta Regionale e il Consigliere Regionale Marco Galante per la sensibilità dimostrata e l’ASL di Taranto per la collaborazione istituzionale>>.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*