Terzo pass per il Pugilato con Testa, dopo Carini e Sorrentino. Grande prova per Mohuiidine che esce a testa alta.

Terza giornata di gare in quel del Grand Dome di Parigi in cui è in corso di svolgimento il Torneo Europeo di qualificazione Olimpica. Dopo i due pass Tokyo 2020 ottenuti ieri da Angela Carini (69) e da Giordana Sorrentino (57 Kg), oggi è arrivato quello nei 57 Kg a firma della talentuosa Irma Testa, che si è imposta per 5-0 sulla croata Cacic nel quarti di finale. Domani (7/6) la boxer campana sarà impegnata in semifinale contro la Nechita (ROMANIA).

Nulla da fare per il 91 Kg Aziz Abbes Mouhiidine, sconfitto nei quarti dal Campione del Mondo Russo Gadzhimagomedov. Il pugile campano ha comunque dato vita a una prestazione di altissimo livello tecnico e tattico, vista la sua giovanissima età, che fa ben sperare in prospettiva futura.

Match tranquillo oggi per la Testa – ha commentato l’Head Coach Emanuele Renzini – che si è misurata contro un’avversaria non impegnativa, conquistando un terzo meritatissimo pass per l’Italia. C’è molto rammarico per Abbes autore di una prova superlativa, ha fatto veramente il match della vita sul ring con il campione mondiale.  A mio avviso, la prima ripresa, data al russo, è stata determinante ai fini del risultato finale. Nel primo round Abbes è andato decisamente meglio del russo, che si è visto assegnare un 4-1. Verdetto parziale che ha costretto il nostro a dare tutto nella seconda per vincerla. Uno sforzo che ha compromesso la terza ripresa, in cui ha prevalso il suo avversario. Peccato davvero. Aspettiamo domani per completare la rosa dei qualificati”.


Domani, oltre al già citato match della Testa, ci saranno quelli della Sorrentino e della Carini, impegnate nelle rispettive semifinali, ma soprattutto quello di spareggio, con in palio un pass per i Giochi nei 60Kg, tra la nostra portacolori Rebecca Nicoli e la greca Pita.


INFO TORNEO

QUALIFICATE: ANGELA CARINI 69 KG; GIORDANA SORRENTINO 51 KG; IIRMA TESTA 57 Kg

Di seguito il programma gare degli azzurri:

4/6

8° 75 Kg DONNE: Canfora vs Demir (TUR) 0-5

8° 81 Kg UOMINI: Fiori vs Khataev (RUS) 1-4

8° 57 Kg DONNE: Testa vs Vorontsova (RUS) 5-0

8° 60 Kg DONNE: Nicoli vs Triebelova (SVK) W RSCI 3 ROUND

5/6

8° 91 Kg UOMINI: Mouhiidine vs Ylas TUR 5-0

4° 51 Kg DONNE: Sorrentino vs Radanovic SRB 3-2

4° 69 Kg DONNE: Carini vs Sovinco FRA 5-0

4° 60 Kg DONNE: Nicoli vs Dubois ENG 0-5

6/6

4° 57 Kg Testa vs Cacic CRO 5-0

4° 91 Kg Mouhiidine vs GADZHIMAGOMEDOV RUS 0-5

7/6

Semifinale 57 Kg Testa vs Nechita ROM

Semifinale 51 Kg Sorrentino vs Davison GBR

SPAREGGIO QUALIFICAZIONE 60 KG: NICOLI vs PITA GRE

Semifinale 69 Kg Carini vs Apetz GER

AGONE VISIBILE SU OLYMPIC CHANNEL

Si ricorda che, per quanto riguarda questa competizione, sono ancora in corsa 7 atleti azzurri:

5 Donne:

51 KG (PASS OLIMPICO PRIME 6) Giordana Sorrentino QUALIFICATA

69 Kg (PASS OLIMPICO PRIME 5) Angela Carini QUALIFICIATA

57 Kg (PASS OLIMPICO PRIME 6) Irma Testa QUALIFICATA

60 Kg (PASS OLIMPICO PRIME 6) Rebecca Nicoli ALLO SPAREGGIO vs PITA GRE

75 Kg (PASS OLIMPICO PRIME 4) Assunta Canfora ELIMINATA

2 Uomini :

91 Kg (PASS OLIMPICO PRIMI 4) Abbes Aziz Mohuiidine ELIMINATO

81 Kg (PASS OLIMPICO PRIMI 6) Simone Fiori ELIMINATO

Eliminati a Londra:  Manuel Cappai (52 Kg.), Francesco Maietta (57 Kg.), Paolo Di Lernia (63 Kg.), Vincenzo Mangiacapre (69 Kg.), Salvatore Cavallaro (75 Kg.) e Clemente Russo (+91 Kg.), che non poté  gareggiare ai preliminari a causa di un’indisposizione fisica.
 

PROSSIMI STEP


24 Luglio – 8 Agosto: TOKYO 2020

INFO E DETTAGLI CLICCA QUI  

FONTE CLICCA QUI

ITALIA TEAM TORNEO QUALIFICAZIONE OLIMPICA

UOMINI

81 Kg Simone FIORI GS Fiamme Oro

91 Kg Abbes Mouhiidine GS Fiamme Oro

DONNE

51 Kg Giordana SORRENTINO CS Carabinieri

57 Kg Irma TESTA GS Fiamme Oro

60 Kg Rebecca NICOLI GS Fiamme Oro

69 Kg Angela CARINI GS Fiamme Oro

75 Kg Susie Canfora GS Fiamme Oro

STAFF
TEAM LEADER: Vittorio LAI

DT: Emanuele RENZINI

COACH: Gennaro MOFFA
COACH: Riccardo D’ANDREA

FISIOTERAPISTA: Fabio MORBIDINI
MASSAGGIATORE: Pierluigi PANTINI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*