LA GRANDE FEDE DEI PISTICCESI PER SANT’ANTONIO. E’ INIZIATA LA PARTECIPATA TREDICINA 2021

PISTICCI. La grande fede dei pisticcesi per S. Antonio da Padova. Ieri mattina – 1 giugno 2021 – nella chiesa  di S. Antonio di piazza Umberto I°, è iniziata la “tredicina” in onore del  santo, la cui festività si celebra ogni anno il 13 giugno. Un rito ultrasecolare che qui  va avanti ininterrottamente, grazie al grande amore che il popolo pisticcese nutre per questo “santo speciale”  e che, anche quest’anno, per 13 giorni di fine primavera puntualmente si ripeterà nel tempio  che porta il suo nome. Un appuntamento  che si concluderà domenica 13 giugno, il giorno del santo. Questa mattina,  in una chiesa con la presenza di tanti fedeli ( nel pieno rispetto delle regole  relative alla emergenza sanitaria, distanziamento e mascherina ) il rito della “tredicina“ è stato officiato dal nuovo parroco della parrocchia omonima, don Mattia Albano  subentrato da qualche mese a don Michele Leone, qui  parroco per tanti anni,  trasferito a Matera alla guida di due importanti  parrocchie, ma anche nominato responsabile di altri prestigiosi incarichi da parte della curia materana guidata dal Vescovo Monsignor Giuseppe Antonio Caiazzo.  La santa messa  che è seguita, è stata celebrata invece da don Rocco Rosano  l’ex parroco della Chiesa Madre e di  San Pietro e Paolo. E’ il caso di ricordare che lo scorso anno  proprio grazie alla  emergenza sanitaria Covid,  venne celebrata  forse la  più bella “tredicina“ che i fedeli pisticcesi potessero ricordare, se solo si pensa  a quelle che erano le  preoccupazioni della comunità nell’approssimarsi di una ricorrenza con radici secolari, particolarmente sentita e partecipata dai fedeli pisticcesi del santo di Padova, che in modo forzoso e abbastanza anomala non permetteva come si doveva la celebrazione  in chiesa. Pessimismo e preoccupazioni insieme che non lasciavano ben sperare. Evidentemente però, nessuno aveva fatto i …..conti con i poteri di questo grande Santo che attraverso la sua “forza divina”, aveva dato slancio ad idee ed  iniziative parrocchiali, regalandoci così, una specie di miracolo  che poi aveva  accompagnato  quella  “13 giorni” celebrata in piazza e che sicuramente farà storia e sarà ricordata a lungo dai fedeli pisticcesi. Un grande spettacolo di popolo che puntualmente si ripeteva ogni mattina presto e che trovò il suo clou  il giorno 13 giugno  con diverse celebrazioni all’aperto, seguite sempre da tanta gente devota che aveva voluto ancora una volta, dimostrare il suo grande amore, rispetto e venerazione per il miracoloso “Santo del pane”.  Notiamo che le celebrazioni per il prossimo  giorno 13,  non sono previste in piazza. La  nostra  è solo una idea ma anche un invito a don Mattia, a  ripensarci e, se possibile,  a modificare il programma per un’altra celebrazione all’aperto ( atteso che il sindaco Viviana Verri volentieri metterebbe a disposizione la piazza)  che  sicuramente sarebbe approvata dal popolo dei fedeli e, naturalmente da ….sant’Antonio.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*