SERVIZIO REGIONALE FERROVIARIO ESTIVO. REGIONE DIMENTICA PISTICCI. LA DENUNCIA DI VITO DI TRANI

“Il servizio Regionale ferroviario  estivo, dimentica  il nostro comune e il nostro territorio”. Questa la denuncia dell’ex primo cittadino di Pisticci, Vito Di Trani, dopo l’annuncio, nelle ultime ore,  da parte della Regione di Basilicata, del programma  estivo circa le fermate di tre coppie di nuovi treni  regionali che ignorano completamente lo scalo ferroviario di Marconia. Ecco il testo del suo intervento:    “L’Assessore Regionale  Merra e la intera maggioranza  che governa la Basilicata, continuano ad ignorare in nostro territorio! Dopo la farsa  della inaugurazione  degli ambulatori dell’Ospedale di Tinchi, che nulla aggiungono a quello che già c’era,  dopo le richieste trascurate della nostra popolazione di vedere l’Ospedale riaperto per far fronte al Covid, adesso ed altre esigenze, (vedi riabilitazione), poi, l’annuncio che in estate ci saranno dei treni che serviranno la costa  jonica, con fermate a Scanzano, Policoro, Nova Siri ! I nostri chilometri di costa ignorati, la fermata di Marconia, cancellata! Assessore Merra, Presidente Bardi, cosa significa questo ostracismo nei confronti del nostro comune ? Se si è trattato di un momento di amnesia che si traduce nella mancata conoscenza  della esistenza della stazione di Marconia e nella convinzione che la costa jonica non include Pisticci con il suo Porto degli Argonauti, il Complesso Turistico Ti Blu e i numerosi villaggi turistici esistenti in questo  lembo di terra, si corra immediatamente ai ripari, si faccia marcia indietro e si autorizzi la fermata nel nostri scalo”. Di Trani inoltre annuncia che in data odierna  per conto del Forum Democratico che rappresenta come consigliere comunale, ha inoltrato al Presidente Bardi e all’Assessore  Merra, una precisa richiesta  affinché  si ravvedano del provvedimento disposto  ed autorizzino la fermata ferroviaria estiva  anche alla stazione di Marconia. 

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*