ALZHEIMER, AUDIZIONE IN COMMISSIONE SANITÀ PUGLIA SU PROGETTO AMBITO TA/1.

SINDACO PARISI E ASS. LIPPOLIS: “IMPORTANTE INIZIATIVA DI PREVENZIONE PER FAMIGLIE E PAZIENTI” 

Screening per la diagnosi precoce, corsi di formazione per operatori sanitari e caregiver e assistenza alle famiglie: sono i temi del progetto sperimentale per la prevenzione delle demenze senili avviato dall’Ambito Ta/1 che ha come capofila il Comune di Ginosa e comprende i Comuni di Laterza, Castellaneta e Palagianello discussi oggi durante l’audizione della Commissione Sanità Regione Puglia. 

<<Quella di oggi rappresenta la prosecuzione di un percorso iniziato nel 2020 con l’Ambito TA/1 – spiegano il Sindaco di Ginosa e Presidente dell’Ambito Vito Parisi e l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ginosa Romana Lippolis – quando è stata avviata la campagna di screening a Ginosa e Marina di Ginosa da parte del dott. Piero Sangiorgio sull’individuazione precoce dei disturbi dementigeni presso i centri anziani polivalenti, seguita poi dai cosiddetti follow up.

Abbiamo voluto portare la questione a un livello interistituzionale per dare maggiore supporto a caregiver e a tutte quelle famiglie che hanno un proprio caro affetto da Alzheimer.

Ci sono delle risposte per quella che è possibile definire “problematica sociale’’, perchè vede i famigliari del paziente focalizzare la maggior parte del loro tempo e delle proprie energie su di lui. 

La formazione dei Medici di Medicina Generale nella diagnosi precoce della patologia. Basti pensare che il 40-80% dei pazienti con demenza non riceve una diagnosi dal proprio medico curante. Essa viene diagnosticata solo nelle fasi più severe. 

Non solo. Tra le soluzioni vi è anche il miglioramento dei servizi di prossimità, per dare vita a una assistenza territoriale più efficace a beneficio dei soggetti coinvolti.

Come Ambito Territoriale programmeremo le somme per avviare la fase di formazione per medici e oratori, continuando con la campagna di informazione per la comunità.

Durante l’audizione abbiamo chiesto alla Regione di ampliare questa prospettiva e supportarci in questo ambizioso progetto non solo per i nostri territori, ma per la Puglia intera.

Ringraziamo l’Assessore al Welfare Rosa Barone e il Consigliere Regionale Marco Galante per il grande interessamento dimostrato e per aver accolto la nostra richiesta attraverso quest’audizione, il Vicepresidente della Commissione Sanità Vincenzo Di Gregorio e il team di lavoro rappresentato oggi dal dott. Sangiorgio e  Vincenzo Caldarulo dello SPI CGIL>>.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*