CARAMUSCIO: La politica a Pisticci al tempo delle amministrative.

La situazione in cui versa da decenni il nostro paese, richiederebbe un’assunzione di
responsabilità di tutte le forze politiche. Purtroppo constatiamo ancora una volta, l’assenza di programmazione e di idee che coinvolge tutti i gruppi politici. L’abitudine a scimmiottare, solo qualche giorno prima delle elezioni un programma e un’alleanza, è il motivo del fallimento decennale della classe politica pisticcese. Del resto senza una visione, senza idee, senza impegno a costruire il futuro della città, il risultato a noi sembra scontato. In continuità col passato, la comunità è tagliata fuori fungendo da spettatrice ignara fino a quando non sarà chiamata a dare il proprio consenso spesso per simpatia o interesse, senza alcuna opinione. Tale assenza di visione, inficia qualsiasi buon risultato auspicabile ed è questa sensazione che, in tempi ragionevoli, ci ha spinto a sollecitare un dibattito sulle problematiche che affliggono Pisticci.
Con la pubblicazione del manifesto politico della lista “Pisticci in Comune”, speravamo di
aver fatto da apri pista decretando una presa di coscienza, ma dobbiamo confessare di
essere stati ingenui. Lo ammettiamo, ci muoviamo sempre in direzione ostinata e contraria, ma vogliamo che il consenso degli elettori sia consapevole. Non è possibile continuare a prendere in giro un’intera comunità facendosi sponsorizzare da politici noti, dai palchi dei comizi. Personaggi che notoriamente fanno passerella e poi spariscono fino alle prossime votazioni, quando torneranno per far razzia di consensi a discapito della rappresentanza locale.
Poi ci lamentiamo che non abbiamo voci in capitolo? Facciamo dunque un ultimo appello a tutte le forze civiche, riformiste e ambientaliste, affinchè possa nascere un’alleanza in tempi congrui a farci giudicare sui contenuti, dimostrando rispetto nei confronti di una comunità troppe volte presa in giro. “Pisticci in Comune” ha chiarito gli obbiettivi della propria azione politica: pensiamo a una città che garantisca la soddisfazione delle istanze sociali, ambientali ed economiche
espresse dal territorio. E’ su queste tematiche che abbiamo sviluppato la nostra agenda politica. Sui temi dell’urbanistica, dei servizi sociali, del lavoro, della pubblica istruzione, della cultura, delle
politiche giovanili, del turismo, dell’agricoltura e del commercio. Attendiamo e auspichiamo un confronto leale e proficuo con le altre forze politiche, ma solo se in tempi ragionevoli a sviluppare un progetto di successo e a far nascere finalmente una nuova classe dirigente libera e rappresentativa di un paese che non vuole arrendersi all’inedia. Siamo ad ogni modo pronti a scendere in campo consapevoli che la nostra forza non sono le bandiere di partito o le sponsorizzazioni, ma le idee, la passione, le competenze e la determinazione a voler rivendicare dignità per Pisticci.


Pisticci in Comune

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*