Prosegue “WeFree’’ online: con San Patrignano prevenzione delle dipendenze per studenti e famiglie.

Continua il progetto promosso dall’Ambito Territoriale TA/1: nuova modalità a distanza per sensibilizzare sui rischi dell’uso di sostanze

Continua online il progetto WeFree di San Patrignano per sensibilizzare i ragazzi e aprire un dibattito sui rischi connessi all’uso di sostanze. Le molteplici attività di WeFree rivolte agli studenti, ai docenti e alle famiglie sono state riprogrammate in modalità a distanza attraverso incontri online e il documentario “#Chiaroscuro, un reportage sulla fatica di crescere”.

A fine 2019, l’Ambito Territoriale TA/1 composto da Comune di Ginosa (Ente capofila) Comune di Laterza, Comune di Castellaneta, Comune di Palagianello e ASL TA/1, pubblicò una manifestazione di interesse per l’individuazione di un soggetto del terzo settore per realizzare il progetto “SOS Dipendenze’’ e offrire percorsi di formazione e di sensibilizzazione sulle dipendenze patologiche rivolti ai giovani del territorio. Ed è stata proprio la Comunità di San Patrignano ad aggiudicarsi l’avviso pubblico. Partner del progetto “SOS Dipendenze’’ l’associazione “Ogni Giorno ETS’’ che, assieme al Presidente Carlo Tamburrano, è referente sul territorio per Comunità di San Patrignano e punto di riferimento per tantissime famiglie, sempre pronta ad accogliere le richieste di aiuto.

Il nuovo strumento realizzato da San Patrignano per prevenire le dipendenze e dare continuità a WeFree anche in tempo di Covid è un vero e proprio prodotto cinematografico in cui tre ragazzi che hanno svolto il percorso di recupero in comunità e oggi si sono reinseriti, Carolina, Melita e Federico, raccontano la loro storia, i loro errori, la fatica di rialzarsi e la gioia per una vita ritrovata. Compagno di viaggio l’attore Francesco Apolloni, filo conduttore fra i loro racconti. 

Gli incontri, che fanno seguito al webinar di presentazione dello scorso 20 gennaio 2021, si svilupperanno nelle scuole di Ginosa, Laterza e Castellaneta. Gli studenti saranno connessi per seguire #Chiaroscuro e partecipare al dibattito online con i tre giovani protagonisti. Ad alternarsi nella moderazione degli incontri, la giornalista Angela Iantosca e il regista e autore Pascal La Delfa. 

Dopo gli incontri che hanno coinvolto gli studenti di Laterza il 13 e 14 aprile, WeFree fa tappa all’Istituto Comprensivo “R.Leone’’ di Marina di Ginosa e all’II.SS. “Mauro Perrone’’ il 5 maggio. 

I ragazzi che hanno terminato il percorso di recupero a San Patrignano porteranno la loro testimonianza con semplicità e schiettezza, raccontando le loro storie personali, come siano arrivati alla tossicodipendenza e come abbiano ripreso in mano la propria vita in comunità. 

#Chiaroscuro è uno strumento di prevenzione che ha l’aspirazione di essere trasversale, con l’obiettivo di raggiungere in primis il mondo adolescente, ma anche di essere fruibile da docenti, genitori ed educatori. Per questo il progetto di prevenzione prevede anche incontri specifici dedicati a genitori e docenti.

<<Fino ad oggi abbiamo sempre incontrato gli studenti nelle loro città, circa 50mila ogni anno – spiega Patrizia Russi, responsabile del progetto WeFree – con format come workshop teatrali e dibattiti nelle scuole, oltre a farli venire in visita a San Patrignano. Ora, a causa della pandemia, abbiamo trasferito sullo schermo la nostra modalità “peer to peer” di fare prevenzione>>. 

<<Sono certa che gli studenti si ritroveranno almeno in parte nei racconti dei nostri ragazzi, storie che parlano di bullismo, di rapporti familiari difficili, di fatica ad integrarsi e a farsi accettare, e saranno chiamati ad una riflessione sulle proprie scelte – aggiunge Silvia Mengoli, responsabile del progetto WeFree – la speranza è che le loro storie possano essere uno spunto di riflessione per tutti gli studenti e che da queste possa nascere un confronto costruttivo>>.

<<Nonostante il periodo difficile che stiamo tutti attraversando, caratterizzato dalla pandemia, l’attenzione sul tema della prevenzione delle dipendenze non deve essere distolta – spiegano il Presidente dell’Ambito Territoriale TA/1 e Sindaco di Ginosa Vito Parisi e l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Ginosa Romana Lippolis – grazie agli incontri online previsti, si dà continuità a WeFree, proseguendo con la sensibilizzazione, anche in maniera innovativa, rivolta ai più giovani. Ringraziamo la Comunità di San Patrignano per la preziosa collaborazione, per la professionalità, il lavoro e la conoscenza che sta mettendo a disposizione delle nostre comunità>>.

Happy girl with a tablet in her hand.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*