MATERA: PUBBLICATO L’AVVISO PER L’EROGAZIONE DEI BUONI SPESA

Per sostenere le famiglie che, a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, si sono trovate in difficoltà e hanno vista ridotta la loro capacità di acquisto, è stato pubblicato l’Avviso per l’erogazione dei buoni spesa.  Il fondo a disposizione del Comune ammonta a 394 mila euro, attraverso il quale saranno erogati buoni utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati.

L’importo dei voucher è di 180 euro per ogni componente del nucleo familiare, con un limite massimo di 900 euro per l’intera famiglia. Per accedere al beneficio occorre essere residenti nel Comune di Matera oppure esservi domiciliati (ulteriori informazioni sono disponibili su www.comune.matera.it/avvisi)

La presentazione delle domande potrà avvenire a partire dal giorno 21 aprile e fino al 21 maggio prossimo, esclusivamente attraverso la piattaforma digitale dedicata, all’indirizzo:

http://www.telemoney.cloud/registrazioneBuonoSpesaMod.xhtml?enteld=35 .

Il bando è consultabile nella sezione avvisi del sito del comune di Matera, all’indirizzo: https://www.comune.matera.it/avvisi

“L’emergenza economica è ancora concreta e pressante per molte famiglie che stanno scivolando in condizioni di povertà – afferma il sindaco, Domenico Bennardi -. Questa iniziativa potrà intercettare tanti nuclei a rischio, il cui numero sta purtroppo aumentando a causa dei prolungati effetti della pandemia”.

L’assessore alle Politiche sociali, Giuseppe Sarli, evidenzia che “è stato svolto un importante lavoro per individuare criteri di trasparenza e di equità con cui le risorse stanziate potranno essere distribuite sotto forma di buoni spesa”.

“La nuova piattaforma telematica per la gestione delle domande – conclude Sarli – consentirà di individuare più agevolmente la platea dei beneficiari tra i nuclei familiari maggiormente esposti alle conseguenze dell’emergenza pandemica, evitando l’intasamento dovuto alla gestione tramite posta elettronica”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*