Accordo Tpl, Merra: “Svolta importante per un servizio efficiente”

Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta oggi a Potenza, l’assessore regionale ai Trasporti ha illustrato i contenuti di uno schema di intesa fra Regione, Province e Cotrab. Il documento, che contiene diverse novità per la mobilità, garantirà il mantenimento dei livelli occupazionali del settore e permetterà di arrivare in maniera serena ai nuovi affidamenti 

Link al video: https://bit.ly/3rvfuNd

A distanza di diversi anni dall’ultima intesa e dopo un lungo periodo di proroghe e di contenziosi, il sistema regionale del Trasporto pubblico locale potrà ripartire con maggiori risorse, slancio e competitività, grazie ad un’intesa fra le parti, fortemente voluta fin dal suo insediamento dall’assessore ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra. La giunta regionale ha approvato infatti lo schema d’intesa tra Regione Basilicata, Province di Potenza e di Matera e Cotrab “per la prosecuzione dei servizi di Tpl extraurbani provinciali a far data dal primo luglio 2020 e fino al 30 novembre 2021 e comunque non oltre il subentro del nuovo gestore a seguito dell’espletamento della procedura di affidamento da parte dell’amministrazione regionale”.  

Il documento – che sarà sottoscritto subito dopo l’approvazione del bilancio regionale pluriennale – è stato illustrato oggi, a Potenza, nel corso di un incontro con i giornalisti promosso dall’assessore Merra al quale hanno partecipato anche i consiglieri regionali della Lega Aliandro e Zullino.

“Si tratta – ha commentato Merra –  di un accordo importante sia nel merito economico che per quanto riguarda l’espletamento dei servizi. Dopo una lunga fase di contrattazione abbiamo rinegoziato il corrispettivo per le aziende di trasporto, arrivando ad una soluzione che alla fine ha permesso di raggiungere un accordo. L’intesa con il Cotrab prevede tariffe congrue per le aziende e sostenibili per la Regione: il che permetterà di arrivare in maniera serena ai nuovi affidamenti, tenendo presente che le procedure di gara sono state avviate regolarmente dalla Regione Basilicata e vanno avanti senza alcun intoppo. Retribuire le aziende con 1,80 euro a chilometro è uno sforzo importante, che soddisfa le esigenze di tutti. L’intesa, naturalmente – ha proseguito l’esponente della giunta Bardi – è positiva anche dal punto di vista della rivisitazione dei servizi, che diventano sempre più vicini alle esigenze dell’utenza: è stato ad esempio previsto un numero maggiore di linee operaie dal materano verso l’area industriale di San Nicola di Melfi. Ci saranno poi collegamenti tra il Melfese e Matera e sarà prevista una bigliettazione integrata”. 

La Regione Basilicata, in base al documento che sarà sottoscritto, riconosce al Cotrab “un incremento del corrispettivo contrattuale per il periodo 01/07/2020 – 30/11/2021, su una percorrenza presunta di 27.570.646 chilometri arrivando alla cifra di 1,80 euro per chilometro” e verserà al consorzio “la differenza corrispondente all’incremento del corrispettivo dovuto per il periodo 01.07.2020 – 30.09.2020”. Saranno quindi riviste le tariffe di riferimento per i servizi di Trasporto Pubblico Locale extraurbani “con un incremento non superiore al valore medio del 10 per cento”. Le nuove tariffe entreranno in vigore dal primo giugno 2021 e coincideranno con “l’introduzione di forme di abbonamento di tipo scolastico, mensile e settimanale, con titoli di viaggio di corsa semplice o agevolazioni per incentivare la fidelizzazione dell’utenza e per incrementare quindi i ricavi”. Le Province di Potenza e di Matera, in base allo schema d’intesa, si impegnano alla liquidazione delle somme al gestore entro 30 giorni dall’avvenuto trasferimento da parte di Regione Basilicata “a valle dell’esito positivo delle verifiche previste per legge”. Il Cotrab, invece, garantirà “la prosecuzione dei servizi secondo quanto stabilito nell’intesa”, impegnandosi “a sottoscrivere con la Regione e le amministrazioni provinciali gli atti di prosecuzione dei servizi secondo le condizioni concordate” e a rinunciare “a tutte le procedure di licenziamento avviate, con l’obbligo di mantenimento in servizio di tutto il relativo personale dal primo luglio 2020 fino al subentro del nuovo gestore a conclusione delle procedure di affidamento da parte della Regione Basilicata”.

L’intesa prevede una serie di servizi, come nuovi collegamenti tra il Vulture Melfese ed il materano, per interconnettere ad esempio Irsina e Matera all’area industriale di San Nicola di Melfi o al Crob di Rionero in Vulture. Da segnalare, anche la nuova linea Melfi-Lavello-Venosa-Palazzo San Gervasio-Matera (1 coppia di corse). Previste inoltre, per quanto riguarda i servizi di competenza della provincia di Matera riconosciuti dalla Regione, l’estensione a 20 turni delle linee operaie della Fca di Melfi, ma anche la linea Ferrandina-Viggiano e due coppie di corse tra Matera e l’aeroporto di Bari, come servizi di competenza della Provincia di Matera svolti dal Cotrab quali chilometri compensati.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*