Avviato il processo di rinnovo degli organi statutari. Confapi Matera riparte dalle donne

L’assemblea di CONFAPI DONNE conferma la Presidente Leonarda Tantulli per il prossimo triennio

Confapi Matera ha avviato il processo di rinnovo degli organi statutari, che vedrà nei mesi di marzo, aprile e maggio l’elezione dei presidenti e dei consigli direttivi delle Sezioni di Categoria, fino all’elezione dei vertici dell’Associazione, prevista per il prossimo giugno.

La prima assemblea ha avuto luogo questo pomeriggio con ConfapiD – Confapi Donne, la Categoria che raggruppa le donne imprenditrici che siano titolari di impresa o che abbiano un ruolo manageriale e di gestione dell’azienda. Una Categoria numerosa, composta da circa 40 imprenditrici, a dimostrazione della diffusione fra le donne della propensione a fare impresa.

Con una votazione all’unanimità l’assemblea ha confermato alla Presidenza Leonarda Tantulli, amministratrice unica di Fibroservice Srl, azienda operante nel settore della bonifica di amianto con sedi a Ferrandina e a Broni (Pv), e socia di Oroverde Lucano, impresa ferrandinese del settore della trasformazione olearia. Confermato anche il Consiglio Direttivo uscente, con la vice presidente Tonia Scalera (Green Line di Matera); Graziana Gurrado (MML); Lucia Scalera (BPM); Lucia D’Addario (Frascella); Cinzia Papapietro (Rade e Ondatel); cui si aggiungono Carmela Iula (Gruppo Iula); Maria Baldassarra (MecLine); Maria Tricarico (Progetto Legno); Antonella Russo (Greenswitch); Franca Campanella (C&P Costruzioni); Giuliana Mongelli (Sofangel); Angela La Carpia (La Carpia Domenico); Daniela Plasmati (Xenìa); Rosa Catalano (Team DF Restauri); Maria Rosaria Ramundo (Raro); Stefania De Salvo (Derado); Valentina Donvito (Digimat).

“In Basilicata le imprese al femminile sono una su quattro, ancora poche rispetto alle imprese maschili e, comunque, con una scarsa presenza negli organismi di rappresentanza e nella governance aziendale”, dichiara la presidente Leonarda Tantulli, che è anche componente della giunta nazionale di ConfapiD.    

“A livello locale il gruppo lavorerà per la promozione dell’imprenditoria femminile, che rappresenta una unicità nel panorama imprenditoriale, da valorizzare e potenziare. La presenza delle donne nei luoghi decisionali dello sviluppo economico è ancora scarsa nonostante le imprese femminili vivano le medesime problematiche di quelle maschili. Sono fiera della qualità di questa Categoria, composta da donne che sono a capo delle proprie aziende.”

Alle undici Categorie storiche di Confapi Matera, nei prossimi rinnovi se ne aggiungeranno due nuove, Ambiente ed Energia, che andranno a comporre il quadro d’insieme del sistema associativo, ormai ampiamente presente e diffuso in tutti i settori merceologici.

“Con l’approvazione del nuovo statuto dell’Associazione – afferma il direttore Vito Gaudiano – Confapi Matera può finalmente dare inizio alla stagione dei rinnovi, eleggendo gli organi che resteranno in carica per i prossimi tre anni e soprattutto ridando nuovo slancio alle politiche associative attraverso la massima condivisione dei programmi e delle prospettive future, aspettandoci il più ampio coinvolgimento degli associati”.

“Abbiamo iniziato oggi, 8 marzo, con la Categoria Confapi Donne perché vogliamo dare un segnale forte a tutela delle imprese in rosa, che sono quelle che più dei colleghi maschi stanno soffrendo la crisi, come dimostra il calo in Basilicata dell’occupazione femminile, sia dipendente che imprenditoriale, cui potrebbe essere dedicata parte delle risorse del Recovery Fund”.

Matera, 8 marzo 2021

Confapi Matera

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*