Campagna vaccinale anti Covid

Summa: “Prevedere quanto prima lavoratori e lavoratrici dei servizi nei presidi ospedalieri”

“È inaccettabile che a campagna vaccinale ormai partita da quasi due mesi, a oggi si è provveduto a somministrare le dosi a tutto il personale sanitario e  amministrativo che opera nei presidi ospedalieri lucani e non ai lavoratori dei servizi”. È quanto afferma il segretario generale Cgil Basilicata Angelo Summa. 

“Si tratta di lavoratori e lavoratrici che si occupano di servizi essenziali, dalle pulizie alla mensa, dall’ausiliariato alla manutenzione e alla vigilanza: sempre in prima linea e senza mai risparmiarsi, per garantire gli standard di assistenza adeguati. Prevedere il vaccino anche per questa categoria significherebbe da un lato riconoscere il giusto valore al loro operato, dall’altro ridurre ulteriormente la potenzialità del contagio trattandosi di vettori di diffusione anche all’esterno delle strutture sanitarie in cui operano.

Chiediamo che la campagna vaccinale preveda quanto prima un piano dedicato per questa tipologia di lavoratori, affinché i luoghi a maggior rischio di contagio possa diventare davvero Covid free; sarebbe un gran passo in avanti nella battaglia contro la pandemia”, conclude Summa. 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*