PISTICCI MARTEDI 9 FEBBRAIO 2021, IL COMUNE RICORDA TRAGEDIA NOTTE DI S.APOLLONIA

PISTICCI. Anche se in tono minore per via dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia, l‘Amministrazione comunale guidata dal sindaco Viviana Verri, anche quest’anno, come è ormai tradizione, vuole ricordare, le circa 400 vittime della tragica “Notte di S. Apollonia”, vittime della frana che interessò l’allora rione Casalnuovo ( ora Terravecchia) in seguito ad una abbondante nevicata. Era il 9 febbraio 1688. Il particolare programma di quest’anno  per martedì 9 febbraio prevede  la sola deposizione di una corona di alloro ai piedi del cippo marmoreo  eretto all’interno del cimitero comunale, da parte  del sindaco Viviana Verri e di altri amministratori del Comune. Quest’anno, contrariamente a quanto accadeva negli anni scorsi, non saranno coinvolti le scuole, le parrocchie cittadine e le associazioni varie. Come si ricorderà il cippo marmoreo  del Cimitero comunale fu fatto erigere dall’allora sindaco Michele Leone nell’anno  2009. E’ il caso di ricordare e dare atto all’allora consigliere comunale Roberto Cammarota  della proposta con la quale il 23 maggio 2006, chiese un riconoscimento ufficiale  da parte del Comune, per ricordare solennemente la ricorrenza. Proposta condivisa dal sindaco dell’epoca Pasquale Bellitti che, avvalendosi di una relazione storica sugli avvenimenti di quel 9 febbraio 1688, curata dal Dr. Carmelina Giannone, e dalle approfondite ricerche condotte dagli storici locali Prof.Giuseppe Coniglio e Prof.Dino D’Angella, si  approvò una delibera con la quale si decise di onorare tutti gli anni la ricorrenza, con una solenne manifestazione. L’ evento anche quest’anno è comunque organizzato dall’Assessorato alla Cultura e dalla responsabile le Biblioteche comunali, dr. Adele Esposito. 

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*