ALTAMURA: RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 GENNAIO 2021

  1. APPROVATO ORDINE DEL GIORNO  
  2. NEL CONSIGLIO COMUNALE  MONOTEMATICO
  3. Deliberata la ferma opposizione alla  realizzazione 
  4. del deposito nazionale per i rifiuti radioattivi 

Ieri si è riunito il Consiglio Comunale, in sessione straordinaria, monotematica ed in videoconferenza, per esaminare il tema della “Non disponibilità alla localizzazione nel territorio del Comune di Altamura del deposito nazionale destinato allo smaltimento a titolo definitivo dei rifiuti radioattivi e del parco tecnologico”. Dopo le comunicazioni del Presidente del Consiglio Dionigi Loiudice e della Sindaca Rosa Melodia, la discussione è stata aperta anche ad interventi esterni secondo le modalità definite nella conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari.

Sono intervenuti il prof. Pierfrancesco Dellino (Docente di Geologia e Vulcanologia – Dipartimento Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università di Bari; Componente Commissione Grandi Rischi – Protezione civile), l’avv. Giovanni Moramarco  da sempre attivo sul territorio in merito alle tematiche ambientali, il dott. Piero Castoro (Comitato No scorie Puglia Basilicata – Cam Alta Murgia). 

Al termine della discussione, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità dei presenti un Ordine del Giorno in cui delibera:

a) di dichiarare la propria ferma opposizione alla realizzazione del deposito nazionale per i rifiuti radioattivi nel territorio del Comune di Altamura e in quello dei Comuni di Matera, Laterza e Gravina in Puglia cui l’ordine del giorno sarà inviato per  loro opportuna conoscenza;

b) di ritenere denuclearizzato il proprio territorio;

c) di dare mandato alla Sindaca a proporre, ove occorra anche avvalendosi di consulenti esterni, le osservazioni alla Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee così come previsto dall’art.27, D.Lgs. 15/02/2010 n.31, finalizzate ad evidenziare le ragioni per le quali le aree ricadenti nel territorio altamurano e di quello dei confinanti Comuni anche alla luce di quanto previsto nella Guida Tecnica n. 29 – “Criteri per la localizzazione di un impianto di smaltimento superficiale di rifiuti radioattivi a bassa e media attività” pubblicata dall’ISPRA.

d) di dare mandato alla Sindaca di aderire e sostenere tutte le iniziative che saranno intraprese dalla Regione Puglia e dalla Regione Basilicata, nonché dalla Città Metropolitana di Bari e dalla Provincia di Matera, per impedire la realizzazione del deposito nazionale di rifiuti radioattivi nel territorio pugliese e lucano.

e) di inviare il presente ordine del giorno al Presidente del Consiglio dei Ministri affinché assuma ogni iniziativa utile nei confronti della SOGIN finalizzata la pubblicazione online di tutta la documentazione amministrativa e progettuale relativa alla Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee, nonché all’allungamento del termine per le osservazioni di cui all’art.27 D.Lgs. 15/02/2010 n.31;f) di inviare il presente ordine del giorno al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Presidente della Repubblica affinché – ciascuno per quanto di sua competenza- sollecitino le istituzioni dell’Unione Europea ad adottare provvedimenti legislativi vincolanti per tutti gli stati membri finalizzati ad abbandonare l’energia nucleare.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*