RIFIUTI RADIOATTIVI, SINDACO DI GINOSA VITO PARISI: “COINVOLGERE UNIVERSITÀ E MONDO TECNICO-SCIENTIFICO. MENO DIBATTITI E PIÙ RISOLUTEZZA’’

Ieri il Sindaco di Ginosa Vito Parisi ha preso parte all’Assemblea dei Sindaci della provincia ionica per discutere del tema rifiuti radioattivi alla luce della notizia del possibile stoccaggio degli stessi presso uno specifico sito rientrante nel territorio di Laterza. Presente il Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti e il Presidente della Provincia di Matera Piero Marrese.

<<Il problema delle scorie già c’era e interessa Statte, vicino Taranto, e Rotondella, in provincia di Matera – ha dichiarato Parisi – a Statte, a circa 50 km da noi, vi sono ancora circa 3.000 fusti di scorie radioattive depositate presso il deposito della ex Cemerad che devono essere gestiti in sicurezza e portati via.

Analoga questione nell’altrettanto vicina Rotondella.

Ben vengano i confronti e i tavoli interistituzionali, ma c’è bisogno di risolutezza. 

Come proposto durante la videoconferenza, l’Amministrazione Comunale è disposta a collaborare con  gli esperti che hanno già studiato il territorio, oltre che a impegnare delle somme per dare incarico alle università del territorio o a istituti di ricerca per redarre un dossier dettagliato sugli aspetti naturalistici, sismici, idrogeologici e culturali del territorio, dai quali non si può prescindere.

Il dibattito, visto il tema, deve riguardare da vicino il mondo tecnico-scientifico e meno quello politico.

Questo processo trasparente e partecipato ci dà la possibilità di risolvere problemi di fatto non affrontati. Impegniamo le nostre forze per essere risoluti>>. 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*