Strada provinciale Racanello, Merra: “Soluzioni condivise per superare criticità”

L’assessore alle Infrastrutture, nel corso di un incontro in Dipartimento, ha individuato un percorso per ripristinare il transito sull’arteria  

Utilizzare temporaneamente circa 338 mila euro di fondi del Po Val d’Agri già destinati alla Fondovalle del Racanello della Provincia di Potenza: questo, per far fronte “con urgenza ad un fenomeno di dissesto che ha reso inevitabile per questioni di sicurezza la chiusura di un tratto della strada”. È quanto emerso al termine di un tavolo tecnico convocato dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Donatella Merra, che si è tenuto questa mattina in Dipartimento alla presenza, tra gli altri, del dirigente dell’Ufficio Difesa del Suolo, Giovanni Di Bello, del presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino e del sindaco di San Chirico Raparo, Claudio Borneo.  

“L’esigenza – è stato evidenziato nel corso della riunione – è quella di intervenire quanto prima in un tratto della provinciale Racanello nelle vicinanze di San Chirico Raparo e Castelsaraceno, in cui fenomeni di forte pioggia e di inondazione hanno provocato danni al di sotto del manto stradale. Per questo motivo l’arteria è stata chiusa al traffico con ordinanza del sindaco di San Chirico, non essendo possibile, per motivi di sicurezza, il senso unico alternato. Resta, quindi, un problema di isolamento del territorio, dal momento che si sono inevitabilmente dilatati i tempi di percorrenza”.  

“La soluzione – ha evidenziato l’assessore Merra – è quella di utilizzare opportunamente le risorse del Po Val d’Agri già nella disponibilità della Provincia di Potenza su un tratto adiacente della stessa arteria. I nostri uffici hanno già elaborato il progetto esecutivo. Non chiediamo modifiche all’impianto programmatico, né in termini strategici che di risorse assegnate. Ma abbiamo bisogno di utilizzare quei fondi per un intervento urgente ed indifferibile”. L’assessore ha quindi ricordato che “è stato candidato un progetto complessivo sulla Racanello di 3,5 milioni di euro nell’ambito del Recovery Fund. La Regione ha già stanziato nel corso del 2020 cifre pari a 100 mila euro per il Comune di Castelsaraceno e 200 mila per San Chirico Raparo. Ma è necessario programmare interventi risolutivi e definitivi. In questo momento però la priorità è riaprire in sicurezza la viabilità al servizio del territorio”.  

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*